Libri
di Gabriele Ferraresi 15 Dicembre 2016

LIBRI FIGHI | Dissipatio H.G., di Guido Morselli

Pubblicato postumo dopo il suicidio dell’autore nel 1973, Dissipatio H.G. è un piccolo capolavoro e un unicum nella fantascienza italiana

dissipatio hg guido morselli

LIBRI FIGHI scritto così, in capslock, è una rubrica che esce ogni giovedì su Dailybest, ma magari più spesso, chissà. Cosa ci mettiamo in questa rubrica? Lo dice il nome, si spiega da sola.

Non solo nuove uscite però, anche classici o meraviglie sconosciute. Hai un LIBRO FIGO che ti piace tanto, che è importante, che pensi dovremmo leggere tutti e vuoi spiegarci perché? Che bello: sono 2500 caratteri spazi inclusi.

Scrivici a info@dailybest.it, oppure sulla nostra pagina Facebook. 

Tanto tempo fa, era il 2010, Eugenio Alberti Schatz curò una mostra su un artista che dovreste conoscere – non lo conoscete? Cosa vi state perdendo! – Mario Pischedda: si intitolava Dissipatio M.P. ed Eugenio per presentare le immagini di Mario prendeva a prestito il titolo di un grande libro di fantascienza post apocalittica degli anni settanta, scritto da Guido Morselli, ovvero Dissipatio H.G., dove H.G. sta per Humani Generis, “l’evaporazione del genere umano“.

Sinossi? In fondo, un topos della fantascienza: cosa succede quando un uomo rimane solo sulla Terra e all’improvviso tutti gli altri esseri umani scompaiono.

È un libro che però va letto conoscendo la biografia dell’autore. Nato a Bologna il 15 agosto 1912, morto suicida – prima che il libro venisse pubblicato – nell’estate del 1973 “nella notte tra il 31 luglio e il 1° agosto. Prima di morire con un colpo di pistola alla tempia, pare che abbia scritto alla Questura di Varese: “Non ho rancori”” come ricorda il sito del premio a lui intitolato.

Morselli sceglieva di chiudere così il sipario sulla sua vita, distrutto – tra le altre cose – da una vita di rifiuti editoriali a causa dei quali aveva visto pubblicata una minima parte della sua produzione, riconosciuta come straordinaria, unica, solo anni dopo. Dissipatio H.G. è l’ultima opera di Morselli prima della morte, ed è – anche – una confessione, come si legge nella sinossi sul sito di Adelphi, che pubblicò il libro nel 1977, a quattro anni dalla morte del suo autore.

In Dissipatio H.G. Morselli “maestro del mimetismo, ha scelto di porsi direttamente sulla scena. E lo ha fatto in modo così illuminante ed emblematico da far pensare a una confessione che valga da consapevole gesto di congedo. Il protagonista di Dissipatio H.G., uomo lucidissimo, ironico, ipocondriaco, e soprattutto ‘fobantropo’, attirato da un feroce solipsismo, decide di annegarsi in uno strano laghetto in fondo a una caverna, in montagna. Ma all’ultimo momento cambia idea e torna indietro. Il genere umano, proprio in quel breve intervallo, è scomparso, volatilizzato”.

A quel punto, che fare? Forse leggere il paragrafo qui sotto.

Tutto è inutile. Ho lavorato senza mai un risultato; ho oziato, la mia vita si è svolta nell’identica maniera. Ho pregato: non ho ottenuto nulla. Ho bestemmiato: non ho ottenuto nulla. Tutto è egualmente inutile” scriveva Morselli nel 1959, come ricordava Lorenzo Camerini di Finzioni su Linkiesta.

Perché l’ambiente editoriale rifiutò Morselli se da tempo è stato riscoperto e il suo “genio segreto” è amatissimo, in una nicchia, ma amatissimo? “Se Morselli pagò uno scotto ideologico-letterario fu (…) di non essere uno scrittore etichettabile, tantomeno politicamente, di essere libero, di non appartenere a nessuna parrocchia” scriveva Luigi Mascheroni su Il Giornale, a proposito di un altro libro di Morselli da scoprire o riscoprire, Il Comunista.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >