Libri
di Lucrezia Costantino 10 Dicembre 2020

Elena Ferrante consiglia 40 libri scritti da 40 donne

“Storie di donne con due piedi, e qualche volta uno, nel XX secolo” è il titolo della lista personale stilata da Elena Ferrante per Bookshop.org

Ci sono domande esistenziali che ci poniamo da una vita. Siamo soli nell’universo? C’è vita dopo la morte? Qual è la ricetta della Coca Cola? Domande che non sappiamo se avranno una risposta. Tra queste un’altra che molti si pongono è: Ma Elena Ferrante, in realtà, chi è? La scrittrice (o forse scrittore) tra le più amate all’estero non sappiamo che aspetto abbia. Nelle scorse settimane ha fatto nuovamente parlare di sé, non per la sua identità, per l’interessante classifica personale che ha stilato per Bookshop. Quaranta libri scritti da quaranta donne dal titolo: “Storie di donne con due piedi, e qualche volta uno, nel XX secolo”.

Quaranta libri di quaranta donne

Bookshop.org è una libreria online, attiva dal 2020 negli Stati Uniti e nel Regno Unito, nata per supportare le librerie indipendenti. I libri scelti dalla Ferrante, stranieri e non, sono opere scritte negli ultimi sessant’anni e sono considerati dei veri e propri bestseller. Nonostante i libri siano scritti da scrittrici, non sempre le protagoniste sono donne. La classifica è stata creata in base alle tematiche affrontate dalle autrici. Sono storie crude e mai scontate che narrano di rivincita nonostante le discriminazioni presenti nel privato e nell’ambito lavorativo.

La classifica dei quaranta libri: le prime dieci posizioni

Al primo posto troviamo Americanah (2013), il romanzo scritto dalla scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie che narra la vita di una donna nigeriana che decide di trasferirsi negli States per frequentare l’università. Il secondo posto è occupato da Margaret Atwood con il romanzo L’assassino cieco (2000), opera entrata nella classifica dei 100 migliori romanzi in lingua inglese dal 1923 a oggi del Time. A seguire c’è l’autrice iraniana Shokoofeh Azar con L’illuminazione del susino selvatico (2020), romanzo finalista al Booker Prize 2020. Non mancano scrittrici come Ingeborg Bachmann con Malina (1970) e Lucia Berlin con La donna che scriveva racconti (2015). È presente nella lista anche Rachel Cusk con Resoconto (2018) uno dei migliori romanzi del 2018 secondo il New York Times, il New Yorker e il The Guardian. Non manca L’anno del pensiero magico (2008) di Joan Didion che narra di una vita che cambia in fretta. Nella lista ci sono anche nomi di scrittrici italiane e una di queste è Donatella Di Pietrantonio con il romanzo L’Arminuta (2017), vincitore del Premio Campiello. La Ferrante ha inserito nomi di scrittrici francesi e una di queste è Négar Djavadi con Disorientale (2016) finalista al National Book Award del 2016. Alla lista non poteva mancare uno dei bestseller più importanti degli ultimi quarant’anni: L’Amante (1984) di Marguerite Duras, che fu fonte d’ispirazione per il regista Jean-Jacques Annaud il quale trasse il film L’Amante (1992).

Se volete consultare la lista completa la trovate qui.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >