fight club 2 fumetto
Libri
di Gabriele Ferraresi 25 Ottobre 2016

Ma quindi com’è il il seguito di Fight Club a fumetti?

Chuck Palahniuk e Fight Club 2 a fumetti: contro tutto e contro tutti, soprattutto contro chi ha consumato VHS e DVD del primo capitolo

fight club 2 fumetto  Eh sì: Fight Club 2 è a fumetti

 

È uscito il 6 ottobre scorso per Bao Publishing il seguito di Fight Club, Fight Club 2. E sorpresa – o anzi, mezza sorpresa, se avete seguito minimamente la vicenda FC2 negli ultimi anni – sì, è un fumetto. No, non è un film, né un film tratto da un libro come avvenuto nel primo capitolo della storia di mazzate nichiliste frasi da diario di sedicenne arrabbiato esplosa dopo due mezzi fallimenti.

Sì, perché il libro di Palahniuk non fu un grande successo quando uscì nel 1996 – ripartì a razzo, riscoperto, ma dopo l’uscita del film – e neanche il film con Brad Pitt ed Edward Norton del 1999 fu un successo clamoroso al botteghino. Deflagrò dopo ancora, come le cariche esplosive che radono al suolo i grattacieli ziqqurat del sistema bancario e finanziario al suono di Where is my mind dei Pixies quando il film arrivò nel mercato home video e Fight Club divenne un classico.

 

fight club 2 fumetto

 

Un classico che volenti o nolenti sappiamo a memoria che si è accasato nella memoria collettiva di una generazione. È difficile pensare alla fine degli anni novanta senza Fight Club, senza quella che in ogni caso rimane una grande storia e un film forse oggi un po’ datato. Fight Club 2 arriva quindi vent’anni esatti dopo il libro, e per non correre il rischio di confronti, spiazza fin dal formato. Niente libro, niente film: graphic novel.

 

fight club 2 fumetto

 

Scelta folle? Perché mai… scelta di liberarsi da tutto. Soprattutto dal pericolo del confronto, quel confronto con l’impronta che Fight Club ha lasciato in una generazione prima di tutto in termini di formato. E il coraggio è sempre una buona cosa. Nel fumetto troviamo il protagonista cui ci eravamo affezionati nel primo episodio che ha sposato Marla Singer, e vive in una condizione neo-borghese, dopo il delirio anarchico e schizofrenico di volontà di potenza del primo episodio.

 

fight club 2 fumetto

 

Ovviamente però in questo quadro perfetto qualcosa non funziona: e il vecchio Tyler Durden riemergerà molto presto: come anche lo stesso Chuck Palahniuk, che appare nel fumetto nel ruolo di un sé stesso annoiato e in crisi creativa. Annoiato e in crisi sia al di qua che al di là della pagina, come nota Andrea Coccia su Linkiesta.

Per concludere, com’è Fight Club 2?

Se avete imparato a memoria il film fate attenzione: Fight Club 2 potrebbe non essere quello che vi aspettate, potreste arrabbiarvi, potreste rimanere molto delusi.

Se invece il primo Fight Club non è stato poi così importante, ma l’avete letto o visto, e volete scoprire un universo narrativo forgiato da Palahniuk e da un grande disegnatore, Cameron Stewart, forse siete sulla strada giusta. Come scrive Evil Monkey su FumettologicaArriva, prende lo script di Chuck, ascolta le preghiere della Dark Horse di renderlo vendibile anche a chi di fumetti non ne legge e, come al solito, porta a casa il risultato alla grande“: ecco, in quel caso vi piacerà.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >