Libri
di Stefano Disastro 28 Febbraio 2018

Istanbul: le ricette di culto

Un libro per scoprire la magia dei piatti tipici di Istanbul, in meraviglioso equilibrio tra Occidente e Oriente

Istanbul e le sue ricette di culto, bastano un titolo e una copertina così per sognare. Non credete?

La copertina sembra un disegno di Marjane Satrapi e invece è opera della fumettista libanese Zeina Abirached (come le belle illustrazioni interne). E poi c’è quella meraviglia che è Istanbul, dove il cibo è davvero un culto a sé, dove tutti gli altri culti (religiosi, politici, culturali) trovano un punto d’equilibrio e di incontro.

Se chiudo gli occhi e penso al cibo, di Istanbul ricordo uno spiedino di cozze fritte da orgasmo mangiato in un tardo pomeriggio buio e freddo in un vicoletto dietro Istiklal, un panino di pesce e cipolle mangiato in una giornata di sole meravigliosa con il cuore che batteva forte giù al molo dei traghetti, una cena quasi chic con dei deliziosi ravioli di manzo al sugo affogati nello yogurt, dei pesci fritti al curry mangiati su delle sedie di plastica in mezzo a una strada (unici stranieri in mezzo a una cinquantina di operai turchi di mezza età) e non so quanti turk kahvesi (caffè turco) e baclava e çig kofte (le polpettine di carne cruda e spezie che trovate ovunque in vendita x strada).

Tutte cose che troverete in questo libro, insieme alle ricette raccolte da una serie di chef e personaggi importanti della ristorazione locale, come Hande Bozdogam, chef e fondatrice del prestigioso Istanbul Culinary Istitute o Ezel Akay, ristoratore e regista.
Dalle karniyarik (melanzane ripiene di carne) al sutlaç (il riso al latte istituzione nazionale), passando ovviamente per gli onnipresenti kebab, pide (simil pizze a forma di canoa) e gozleme (i fagottini ripieni al formaggio o alle patate o agli spinaci), vi stupirete di come le ricette proposte siano davvero semplici e alla portata anche dei meno esperti di voi ai fornelli.

Che altro aggiungere allora, se non che Istanbul e le sue ricette di culto” è un bel libro, pensato e confezionato come si deve, un libro semplice curato e pop, perfetto per avvicinarsi a questa città meravigliosa attraverso la sua cucina.
Perchè,  “La cosa migliore di Istanbul è la gente che ci abita“, recita la prima riga dei ringraziamenti del libro. Non possiamo che trovarci d’accordo. E aggiungiamo anche quel fragile delicato meraviglioso equilibrio tra Occidente e Oriente che non vorremmo vedere mai mai mai venir meno (nonostante i tempi bui che stiamo vivendo).

‘Istanbul: le ricette di culto’

di Pomme Larmoyer
270 pagine
Editore: Guido Tommasi Editore

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >