Libri
di Mattia Nesto 14 Luglio 2020

La taverna di mezzanotte è un fumetto da mangiarsi con gli occhi

Abbiamo letto in anteprima il manga da cui è stata tratta la serie di Netflix Midnight Diner: Tokyo Stories

“Il mio locale è aperto da mezzanotte alle sette del mattino: per questo motivo è conosciuto come la taverna di mezzanotte”. L’incipit di La taverna di mezzanotte di Yaro Abe, in uscita giovedì prossimo per Bao Publishing, non soltanto è uno dei più fulminanti che abbiamo letto da un po’ di tempo a questa parte ma ci ha fatto venire subito in mente le atmosfere e le sensazioni de Il porto delle nebbie, il romanzo simbolo di Mont­martre, scritto nel 1938 da  Pierre Mac Orlan. Tuttavia al di là di questa suggestione, per altro neppure troppo sbagliata visto che loschi affari, personaggi ambigui e malavita organizzata sono presenze fisse sia nel manga come nel romanzo, La taverna di mezzanotte è un libro bellissimo che abbiamo amato praticamente a ogni pagina. E sapete perché? Beh perché letteralmente è un manga che si mangia con gli occhi.

(Tutte le immagini sono state fornite per gentile concessione dell’editore)

Infatti, neppure a farlo apposta, la grande protagonista del libro è la locanda, come del resto chi ha seguito o conosce la serie tratta dal manga, Midnight Diner: Tokyo Stories, sapeva già. Tuttavia rispetto alla serie televisiva, il fumetto va ancora più in profondità nelle cose e nelle situazioni con uno stile scanzonato e casual che ci ha ricordato certo fumetto americano underground di inizio anni Novanta. Una trovata molto gustosa se si pensa che tutta la vicenda è ambientata a Shinjuku, uno dei quartieri simbolo di Tokyo e della sua rutilante vita notturna (e non a caso una specie di hub-centrale per lo strepitoso Persona 5 Royal di cui vi abbiamo parlato qualche tempo).

 

L’omonima locanda fa da perno attorno a cui ruotano persone e situazioni, tutte caratterizzate con cura da Yaro Abe, in particolar modo per i clienti che popolano il locale di Tokyo. Infatti la locanda è una sorta di luogo neutro, una specie di limbo potremmo dire usando un gergo cristiano, in cui non c’è differenza tra bene e male ma dove tutti, ma proprio tutti, trovano un piccolo lembo di serenità, un’oasi di sicurezza nella caotica metropoli giapponese dove la vita è dura, i ritmi sono asfissianti e il lavoro è più un incubo che una capacità di fare carriera. Eppure nella taverna che apre a mezzanotte, è come se il tempo scorresse in modo diverso.

Spesso si assiste a un dato personaggio che entra trafelato nel locale con la faccia tesa e segnata da una giornata difficile e poi, dopo aver assaggiato una delle tante pietanze proposte, si trasforma: i muscoli del volto  si rilassano, l’espressione artigliata fa posto a una pace interiore che fa rima con quella esteriore. Insomma siamo davvero molto vicini a una filosofia di vita dove il cibo buono e fatto a regola d’arte è sul serio viatico se non di salvezza quanto meno di pace.

 

I capitoli del manga sono scanditi per notti e tutti quanti sono contraddistinti da una pietanza-guida che fa da collante alla narrazione. Per esempio a noi è piaciuta tantissima la “sedicesima notte”, quella dedicata alla zuppa fredda ma c’è anche spazio per l’iconico ramen e per il contorno del sashimi. Insomma quando vi abbiamo detto all’inizio del pezzo che questo è un fumetto “che si mangia con gli occhi” non vi abbiamo raccontato una bugia. I profumi, i sapori e le sensazioni evocate in La taverna di mezzanotte sono proprio quelli del vostro ristorante giapponese preferito. Ecco perché, in un periodo strano e difficile come questo, viaggiare tra le pagine di Yaro Abe non riempie solo lo stomaco ma, in una certa misura, pure il cuore.

La taverna di mezzanotte: Tokyo Stories – Yaro Abe

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >