Libri
di Mattia Nesto 14 Luglio 2020

La taverna di mezzanotte è un fumetto da mangiarsi con gli occhi

Abbiamo letto in anteprima il manga da cui è stata tratta la serie di Netflix Midnight Diner: Tokyo Stories

“Il mio locale è aperto da mezzanotte alle sette del mattino: per questo motivo è conosciuto come la taverna di mezzanotte”. L’incipit di La taverna di mezzanotte di Yaro Abe, in uscita giovedì prossimo per Bao Publishing, non soltanto è uno dei più fulminanti che abbiamo letto da un po’ di tempo a questa parte ma ci ha fatto venire subito in mente le atmosfere e le sensazioni de Il porto delle nebbie, il romanzo simbolo di Mont­martre, scritto nel 1938 da  Pierre Mac Orlan. Tuttavia al di là di questa suggestione, per altro neppure troppo sbagliata visto che loschi affari, personaggi ambigui e malavita organizzata sono presenze fisse sia nel manga come nel romanzo, La taverna di mezzanotte è un libro bellissimo che abbiamo amato praticamente a ogni pagina. E sapete perché? Beh perché letteralmente è un manga che si mangia con gli occhi.

(Tutte le immagini sono state fornite per gentile concessione dell’editore)

Infatti, neppure a farlo apposta, la grande protagonista del libro è la locanda, come del resto chi ha seguito o conosce la serie tratta dal manga, Midnight Diner: Tokyo Stories, sapeva già. Tuttavia rispetto alla serie televisiva, il fumetto va ancora più in profondità nelle cose e nelle situazioni con uno stile scanzonato e casual che ci ha ricordato certo fumetto americano underground di inizio anni Novanta. Una trovata molto gustosa se si pensa che tutta la vicenda è ambientata a Shinjuku, uno dei quartieri simbolo di Tokyo e della sua rutilante vita notturna (e non a caso una specie di hub-centrale per lo strepitoso Persona 5 Royal di cui vi abbiamo parlato qualche tempo).

 

L’omonima locanda fa da perno attorno a cui ruotano persone e situazioni, tutte caratterizzate con cura da Yaro Abe, in particolar modo per i clienti che popolano il locale di Tokyo. Infatti la locanda è una sorta di luogo neutro, una specie di limbo potremmo dire usando un gergo cristiano, in cui non c’è differenza tra bene e male ma dove tutti, ma proprio tutti, trovano un piccolo lembo di serenità, un’oasi di sicurezza nella caotica metropoli giapponese dove la vita è dura, i ritmi sono asfissianti e il lavoro è più un incubo che una capacità di fare carriera. Eppure nella taverna che apre a mezzanotte, è come se il tempo scorresse in modo diverso.

Spesso si assiste a un dato personaggio che entra trafelato nel locale con la faccia tesa e segnata da una giornata difficile e poi, dopo aver assaggiato una delle tante pietanze proposte, si trasforma: i muscoli del volto  si rilassano, l’espressione artigliata fa posto a una pace interiore che fa rima con quella esteriore. Insomma siamo davvero molto vicini a una filosofia di vita dove il cibo buono e fatto a regola d’arte è sul serio viatico se non di salvezza quanto meno di pace.

 

I capitoli del manga sono scanditi per notti e tutti quanti sono contraddistinti da una pietanza-guida che fa da collante alla narrazione. Per esempio a noi è piaciuta tantissima la “sedicesima notte”, quella dedicata alla zuppa fredda ma c’è anche spazio per l’iconico ramen e per il contorno del sashimi. Insomma quando vi abbiamo detto all’inizio del pezzo che questo è un fumetto “che si mangia con gli occhi” non vi abbiamo raccontato una bugia. I profumi, i sapori e le sensazioni evocate in La taverna di mezzanotte sono proprio quelli del vostro ristorante giapponese preferito. Ecco perché, in un periodo strano e difficile come questo, viaggiare tra le pagine di Yaro Abe non riempie solo lo stomaco ma, in una certa misura, pure il cuore.

La taverna di mezzanotte: Tokyo Stories – Yaro Abe

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >