Libri
di Mattia Nesto 14 Luglio 2020

La taverna di mezzanotte è un fumetto da mangiarsi con gli occhi

Abbiamo letto in anteprima il manga da cui è stata tratta la serie di Netflix Midnight Diner: Tokyo Stories

“Il mio locale è aperto da mezzanotte alle sette del mattino: per questo motivo è conosciuto come la taverna di mezzanotte”. L’incipit di La taverna di mezzanotte di Yaro Abe, in uscita giovedì prossimo per Bao Publishing, non soltanto è uno dei più fulminanti che abbiamo letto da un po’ di tempo a questa parte ma ci ha fatto venire subito in mente le atmosfere e le sensazioni de Il porto delle nebbie, il romanzo simbolo di Mont­martre, scritto nel 1938 da  Pierre Mac Orlan. Tuttavia al di là di questa suggestione, per altro neppure troppo sbagliata visto che loschi affari, personaggi ambigui e malavita organizzata sono presenze fisse sia nel manga come nel romanzo, La taverna di mezzanotte è un libro bellissimo che abbiamo amato praticamente a ogni pagina. E sapete perché? Beh perché letteralmente è un manga che si mangia con gli occhi.

(Tutte le immagini sono state fornite per gentile concessione dell’editore)

Infatti, neppure a farlo apposta, la grande protagonista del libro è la locanda, come del resto chi ha seguito o conosce la serie tratta dal manga, Midnight Diner: Tokyo Stories, sapeva già. Tuttavia rispetto alla serie televisiva, il fumetto va ancora più in profondità nelle cose e nelle situazioni con uno stile scanzonato e casual che ci ha ricordato certo fumetto americano underground di inizio anni Novanta. Una trovata molto gustosa se si pensa che tutta la vicenda è ambientata a Shinjuku, uno dei quartieri simbolo di Tokyo e della sua rutilante vita notturna (e non a caso una specie di hub-centrale per lo strepitoso Persona 5 Royal di cui vi abbiamo parlato qualche tempo).

 

L’omonima locanda fa da perno attorno a cui ruotano persone e situazioni, tutte caratterizzate con cura da Yaro Abe, in particolar modo per i clienti che popolano il locale di Tokyo. Infatti la locanda è una sorta di luogo neutro, una specie di limbo potremmo dire usando un gergo cristiano, in cui non c’è differenza tra bene e male ma dove tutti, ma proprio tutti, trovano un piccolo lembo di serenità, un’oasi di sicurezza nella caotica metropoli giapponese dove la vita è dura, i ritmi sono asfissianti e il lavoro è più un incubo che una capacità di fare carriera. Eppure nella taverna che apre a mezzanotte, è come se il tempo scorresse in modo diverso.

Spesso si assiste a un dato personaggio che entra trafelato nel locale con la faccia tesa e segnata da una giornata difficile e poi, dopo aver assaggiato una delle tante pietanze proposte, si trasforma: i muscoli del volto  si rilassano, l’espressione artigliata fa posto a una pace interiore che fa rima con quella esteriore. Insomma siamo davvero molto vicini a una filosofia di vita dove il cibo buono e fatto a regola d’arte è sul serio viatico se non di salvezza quanto meno di pace.

 

I capitoli del manga sono scanditi per notti e tutti quanti sono contraddistinti da una pietanza-guida che fa da collante alla narrazione. Per esempio a noi è piaciuta tantissima la “sedicesima notte”, quella dedicata alla zuppa fredda ma c’è anche spazio per l’iconico ramen e per il contorno del sashimi. Insomma quando vi abbiamo detto all’inizio del pezzo che questo è un fumetto “che si mangia con gli occhi” non vi abbiamo raccontato una bugia. I profumi, i sapori e le sensazioni evocate in La taverna di mezzanotte sono proprio quelli del vostro ristorante giapponese preferito. Ecco perché, in un periodo strano e difficile come questo, viaggiare tra le pagine di Yaro Abe non riempie solo lo stomaco ma, in una certa misura, pure il cuore.

La taverna di mezzanotte: Tokyo Stories – Yaro Abe

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >