libro dei bambini soli enrico sibilla
Libri
di Alberto Motta 1 Dicembre 2016

LIBRI FIGHI | Il libro dei bambini soli, di Enrico Sibilla

La fasciatura di un infante, l’agonia di una persona anziana, l’assunzione della prima comunione, una giornata al circo, un romanzo fiction d’esordio.

sibilla_soli libro dei bambini soli enrico sibilla

LIBRI FIGHI scritto così, in capslock, è una rubrica che esce ogni giovedì su Dailybest, ma magari più spesso, chissà. Cosa ci mettiamo in questa rubrica? Lo dice il nome, si spiega da sola.

Non solo nuove uscite però, anche classici o meraviglie sconosciute. Hai un LIBRO FIGO che ti piace tanto, che è importante, che pensi dovremmo leggere tutti e vuoi spiegarci perché? Che bello: sono 2500 caratteri spazi inclusi.

Scrivici a info@dailybest.it, oppure sulla nostra pagina Facebook. 

La fasciatura di un infante, l’agonia di una persona anziana, l’assunzione della prima comunione, una giornata al circo, un romanzo fiction d’esordio. Non penso che esistano argomenti meno coinvolgenti, interessanti, per quelli che, come me, credono sia necessario leggere solo saggi e notizie, con qualche concessione al genere non-fiction se la mente è affaticata.

E invece.

Il fatto che Enrico Sibilla nel suo ineguagliabile romanzo d’esordio si confronti con l’infanzia rappresenta solo il piolo di partenza lungo un principio di scala che, se salita, porta in un universo importante: fantascientifico – e intendo dire proprio di science fiction ambientale – in cui regna un’orrore di accecante poeticità. Non parlo qui dell’horror di genere, intendo proprio la paura che provi guardando Martyrs (2008, Pascal Lugier). Sarà perché nell’infanzia ogni esperienza è assoluto, non ha precedenti, nella sua immersività non prevede ripetizioni, la vita finisce ogni giorno, quando si chiudono gli occhi, quindi ogni trauma è martirio, ogni male è assoluto.

L’ho letto piano, va letto piano e poco Il libro dei bambini soli di Enrico Sibilla. Va letto di sera, a letto. Le prime cinque notti saranno incubi amari. Solo al quinto giorno collegherete l’orrore al libro – che di orrore ne contiene poco, ma di cattiveria, quella dei bambini, tanta e non mediata – e smetterete di leggerlo. Passeranno tre giorni. Di sedimentazione. Serviranno per capire che no, quel libro non potete abbandonarlo. Per la sua forza, certo, che non ha pari nel mondo della narrativa (La lunga marcia di Bachman, forse?) Ma, soprattutto, per un fatto che definirei splendore.

E veniamo al punto.

È infatti splendore, fatta di luce, la scrittura di Enrico Sibilla (per ricchezza, metro, sound design, crossover). È per questa sua qualità ineguagliabile che il male innocente che essa racconta sedimenterà nella mente del lettore fino a trasformarsi in un preziosissimo diamante.

Ah, devo precisare: Il libro dei bambini soli di Enrico Sibilla non è un romanzo di genere horror, è trekking filosofico sul significato dell’essere nel mondo. Esso utilizza come canovaccio il fenomeno della nascita per improvvisare sul concetto di assoluto, inteso come sensazione che intride ogni prima esperienza nell’uomo.

Adesso alcune note sparse: i paradiddle; la scimmia in piedi sul letto d’ospedale; le puntine; leggere ad alta voce il capitolo della scimmia – perché la scrittura del Libro dei bambini soli è irraggiungibile, lo ripeto –; il ritmo, il passo spettacolare di questo romanzo; la Disadorna; il pensiero alveare; Giuseppe Ungaretti; La dura spina, di Renzo Rosso; una lingua di fantascienza che è quella di Stanley Kubrick, se Stanley Kubrick fosse stato Nicolas Winding Refn.

Se vi piace quando siete intelligenti leggete Il libro dei bambini soli.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >