Libri
di Raffaele Portofino 5 Dicembre 2018

Un libro spiega quali parole italiane potremmo usare al posto di quelle inglesi di uso comune

Sono tantissime le parole in inglese che usiamo nel nostro lessico quotidiano. Potremmo usare quelle italiane? A volte sì.

“Alle 14 ho una call con il CEO di PincusPallinus, gli devo presentare un brief per il riposizionamento del brand, l’hanno fissato come company goal anche vedendo come si sono mossi i competitor”.

Una frase di questo tipo vi suona familiare? La cosa non stupisce, considerando le quantità di anglicismi entrati (anche a gamba tesa) nel nostro vocabolario. Dalla politica (jobs act, spoils system, flexicurity) all’economia (quantitative easing, subprime), fino alla moda (clutch, waist bag)…

Eleganti in alcuni casi, furbi in altri, ma in quali davvero necessari? Se lo chiede il linguista Antonio Zoppetti, che per i tipi di Franco Cesati Editore ha appena compilato L’etichettario. Dizionario di alternative italiane a 1800 parole inglesi. Con un approccio divertito e non dogmatico (si legga: sovranista), e molte illustrazioni originali ad accompagnarle, ricordiamo così che customer care si può anche dire assistenza o servizio clienti, che per endorsement possiamo usare ad esempio sostegno o appoggio, che il fundraising è una raccolta fondi, che abbiamo tante parole per dire manager, come dirigente, amministratore, direttore, responsabile, funzionario o ancora impresario (se nel mondo dello spettacolo).

Di esempi, insomma, ce ne sono a iosa: noi di Dailybest, pescando in ordine alfabetico dal libro, abbiamo scelto dieci anglicismi usatissimi che possono tranquillamente essere ri-sostituiti (o ri-etichettati) con termini italiani, e due che invece… è meglio tenere così come sono (ma sapendo il perché!)

L’etichettario. Dizionario di alternative italiane a 1800 parole inglesi – Antonio Zoppetti

Compra | Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
124,76 €

More than human

Gli animali sono più umani di noi? Forse. E’ questo il lavoro del fotografo londinese Tim Flach, che raccoglie in un volume tutti i suoi migliori scatti di animali che sembrano più umani degli esseri umani. Un librone pieno di grosse, bellissime e dettagliatissime foto che vi lasceranno senza parole.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >