Musica
di Simone Stefanini 9 ottobre 2015

75 anni fa nasceva John Lennon, il fricchettone più amato del mondo

Un paio di occhiali tondi entrati nel mito

lennon iconshut - Autoritratto di John Lennon

 

75 anni fa nasceva una delle leggende della musica di tutti i tempi: John Lennon. Ha scritto quasi tutte le canzoni dei Beatles, in doppia firma con Paul McCartney e poi quelle dei suoi album da solista, fino alla tragica morte nel 1980, assassinato da Mark Chapman, ex fan della rockstar. Su Lennon sono state scritte un sacco di biografie, alcune lo dipingono come un vero stronzo, pure violento, altre danno la colpa (e i meriti) a Yoko Ono, altre lo ritraggono come un santo sceso in terra. Di sicuro c’è che a 35 anni dalla sua morte, la sua stella continua a brillare fortissimo.

In suo onore ieri Yoko Ono ha organizzato un happening gigantesco, in cui 4000 mani si sono strette in Central Park a New York per formare un enorme segno della pace. La vedova ha rilasciato una dichiarazione in cui dice che se oggi John fosse vivo, sarebbe scioccato da ciò che succede nel Mediterraneo e si occuperebbe in prima persona della tragedia dei migranti.

 

tumblr_nvv2ik1R231qaq9l3o1_1280 tumblr - Love is the answer

 

Uno dei tormentoni degli anni ’60 è stata la rivalità tra Beatles e Rolling Stones, senz’altro più costruita dai giornalisti e dai rispettivi fan delle band che non dalle band stesse, che invece andavano d’amore e d’accordo, come si può notare nella foto qui sotto in cui Lennon e Mick Jagger si scambiano un segno di pace.

 

mick-jagger-e-john-lennon musicroom - Pace fatta

 

Anzi, probabilmente a Lennon stava più simpatico Jagger che non il suo ex bandmate Paul McCartney, che dopo lo scioglimento dei Beatles ha infamato in tutti i modi nei suoi album solisti, in special modo nella canzone “How Do You Sleep” arrivando a scrivere “Quei freak avevano ragione quando hanno detto che eri morto”. Con tutta probabilità non aveva gradito la carriera post Beatles di Paul con gli Wings.

 

 

Alla faccia del PEACE & LOVE, che evidentemente riusciva a mettere in atto solo in compagina della moglie Yoko.

 

tumblr_nvvb4bB6TE1rpduwho1_500 tumblr - Peace & Love

 

Sulla sua morte è stato girato “Chapter 27”, un film del 2008 in cui Mark Chapman, l’assassino che l’8 dicembre 1980 sparò a Lennon all’uscita del Dakota Building a New York, è interpretato da un irriconoscibile Jared Leto.

 

getty-jared-leto-mark-david-chapman-asesino-lennon Getty - Sì, lui è Jared Leto

 

Lennon quando è morto aveva 40 anni ed era all’apice della carriera, dopo i Beatles e “Imagine”. Da lì a mito, il passo è veramente breve. I suoi occhialini tondi alla Gandhi, i capelli lunghi, la barba ed il naso spigoloso diventano icone totali di un personaggio discusso e controverso ma sicuramente un idolo vero, con tanto di reliquie, come gli occhiali insanguinati che portava al momento della morte, fotografati e diffusi da Yoko Ono per contrastare la diffusione delle armi

032713-national-obama-re-tweets-john-lennon-bloody-glasses-gun-laws  Gli occhiali che indossava John Lennon quando è stato ucciso

 

Ovviamente sono tantissime le rielaborazioni digitali della sua immagine, come quella dell’olandese Mart Biemans

 

b4f61710303579.560e6b4af0153 behance - © Mart Biemans

 

Erika Simmons l’ha invece ritratto col nastro delle audiocassette.

 

john-lennon-e1407753018922 www.dailybest.it John Lennon fatto con il nastro di una audiocassetta

 

Lennon in versione primi Beatles, con i basettoni e il ciuffo in questo ritratto vettoriale dello scozzese Jack Daly

 

4f3f1d18634435.5603eafd847f8 behance - © Jack Daly

 

La sua immagine è apparsa in un sacco di pubblicità, come questa di TEDx 

 

tedx Lennon behance - La pubblicità di TEDx

 

Grazie anche alle elaborazioni futuribili dell’arte digitale, la sua immagine iconica rimane giovane per sempre. Qui sotto, visto da Viraj Vara

 

7affb410877755.560eccba83947 behance - © Viraj Vara

 

E se John non fosse morto? Come apparirebbe oggi? Grazie ad un software di quelli usati anche dalla polizia scientifica per ricostruire i volti degli indiziati, anche le rockstar scomparse prematuramente sono diventate anziane. Ecco la faccia di John Lennon, signore attempato ma sempre elegante.

 

lennon-1 www.dailybest.it John Lennon invecchiato

CORRELATI >