Depressoni di tutto il mondo, sono arrivate le action figure di Robert Smith dei Cure

La fine dell’estate ed è subito bisogno di Cure. Ecco l’action figure che fa per voi

Musica
di Simone Stefanini facebook 15 settembre 2017 11:07
Depressoni di tutto il mondo, sono arrivate le action figure di Robert Smith dei Cure

 

Arriva l’autunno e con esso la depressione. Non è vero del tutto, ci sono quelli che alla fine dell’estate impazziscono di gioia per essersi tolti dalle scatole sole, sudore, turisti e necessità di divertimento ad ogni costo. Per tutti gli altri però, la malinconia autunnale non dà scampo e spesso gli ascolti dei tormentoni agostani lasciano il passo alla musica che fa scendere la lacrima facile. Insomma, tornano prepotentemente in auge i Cure.

Che siate ascoltatori occasionali o fan totali, non potete rimanere immuni al fascino delle action figure di Robert Smith che vi mostriamo di seguito. Il Big Jim di chi vede tutto nero, il Ken marito di Barbie darkettona, una action figure da mettere accanto a quella del Corvo, per vedere a chi tocca il trono di icona pop del disagio.

Se amate il genere, potrete trovare Robert Smith in versione video di Lullaby, iper truccatissimo, col pigiamone, il letto in simil ferro battuto e il ragno gigante che vuole papparselo.

 

 dangerousminds

 

Molto meno tenebroso e più simpatico è il Robert Smith in versione gattaro nel video di Lovecats, con tutti i felini intorno, tra cui uno che esce da un bidone e suona la tromba, ed è subito Aristogatti.

 

 dangerousminds

 

Per i feticisti dei capelli sparati di Robert Smith, un’altra action figure pettinabile, così potrete finalmente vedere come starebbe il cantante dei Cure coi capelli all’indietro, raccolti con una coda o con le trecce, per fare due risate e sdrammatizzare i suoi testi plumbei.

 

 dangerousminds

 

Tutte le action figure sono state fatte a mano da N TT, che le ha postate insieme a molte altre di culto, sul sito Figure Realm, un database di pupazzi artigianali. Per sapere il prezzo di vendita, trattandosi spesso di pezzi unici, dovrete contattare l’artista sul sito, ma noi speriamo vivamente che uno dei soggetti entri in produzione seriale. Tra poco sarà Halloween, meglio attrezzarsi.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)