Il giro d’Italia del benessere: le 10 terme gratuite più belle

Se non potete permettervi una spa vi diamo noi qualche consiglio a costo (quasi) zero

Viaggi
di Simone Stefanini facebook 8 gennaio 2016 17:48
Il giro d’Italia del benessere: le 10 terme gratuite più belle

term travelblog

 

Si scrive terme ma si pronuncia relax. Immersioni in acqua calda di origine sulfurea che fa bene a tutto, che leviga la pelle e che che porta via i cattivi pensieri.

Se però non potete permettervi un trattamento in una spa a causa dei prezzi esorbitanti, in Italia ci sono un sacco di terme a costo zero, dal nord al sud, che possono esaudire il vostro desiderio di benessere senza dover pensare, almeno per una volta, al portafoglio.

Ve ne diamo 10, per un ipotetico Giro d’Italia del benessere.

 

1) Le cascate del mulino a Saturnia (Grosseto)

terme_di_saturnia italianvirtualtour

A Saturnia, in Toscana, ci sono sia le terme a pagamento che quelle gratuite. Le Cascate del Mulino sono aperte a tutti, di conseguenza d’estate o nei weekend sono affollatissime, ma lo stupendo paesaggio di campagna e la forza delle cascate vale il viaggio. Il portafogli comunque portatelo perché nel bar adiacente si paga anche la doccia. Ma un paio d’eurini cosa volete che sia.

 

2) Terme di Caronte (Catanzaro)

Terme-Caronte-2 momondo

Queste terme sono note fin dall’antichità. A 300 metri dallo stabilimento, c’è una vasca libera aperta a tutti, per farsi un bagno a 39° di acqua che sgorga dal vulcano. Se poi siete temerari, potete fare avanti e indietro tra la vasca calda e l’acqua fredda della cascata del fiume adiacente. Il momento migliore per andarci è a inizio estate, quando i turisti non l’hanno ancora insozzata tutta.

 

3) Terme libere delle Masse di San Sisto (Viterbo)

1425501154350.jpg-- corrierediviterbo

Qui non è che siano propri gratis. Dovete fare una tessera di 25 € all’anno che vi garantisce di andarci quando vi pare, quindi ci si può stare. I soldi servono per la manutenzione e per la pulizia. Sono consigliatissime per i bambini e per chi soffre di circolazione, perché potrete alternarvi tra acqua calda a 38° e acqua fredda a 18°.

 

4) Grotta delle Ninfe (Cosenza)

52-terme-cerchiara-libere

Già solo il nome vale una visita. Si tratta di un canyon in miniatura  con una pozza d’acqua a 30°. Non è molto spaziosa ma è sempre aperta ed è del tutto gratis. Se preferite la piscina, dovrete invece pagare 6 € ma l’atmosfera all’interno della grotta è sicuramente più magica. Se poi volete anche andare al mare, in 20 minuti potete farvi il bagno nell’acqua salata.

 

5) Terme di Vulcano (Messina)

032_fanghi_termali_a_vulcano digilander

C’è di tutto, dalla pozza con acqua termale ai bagni sulfurei in mare, fino alla fossa per fanghi e inalazioni. Non è del tutto gratuita, si paga 5 € ma volete mettere? Vi fate un trattamento degno di una vera e propria spa al costo di un pacchetto di sigarette, che se smettete di fumare ci guadagnate pure in salute.

 

6) Sorgeto (Napoli)

Tramonto-a-Sorgeto-Ischia nostraischia

Siamo a Ischia, e il solo nome vale una vacanza. A Sorgeto l’acqua di mare incontra quella delle terme e il calore è fortissimo, arriva fino a 90°, ma il miscuglio delle due acque regala una sensazione splendida anche d’inverno. Occhio che per arrivarci ci sono 200 scalini da fare all’andata e al ritorno.

 

7) Bagni di San Filippo (Siena)

 momondo

Il posto è davvero una favola. È definito la cascata immobile perché è un accumulo di calcare indurito che sembra a prima vista una montagna di neve, che dà la sensazione di trovarsi in pieno inverno, nonostante siate immersi nell’acqua calda. È tutto gratis ed è sicuramente una delle migliori terme libere in Italia.

 

8) Terme libere di Petriolo (Siena)

Petriolo momondo

Anche in queste terme è possibile passare dall’acqua calda a quella fredda, grazie alla presenza del fiume Farma accanto alla sorgente termale. Gli ospiti abituali non gradiscono molto i turisti, ma il punto è spesso affollato durante la notte, per rilassarsi guardando le stelle. Niente male.

 

9) Terme del Bullicame (Viterbo)

te-g-02 alcardinale

Bullicare significa bollire. Il nome di queste terme proviene da Dante in persona e anch’esse hanno una vasca d’acqua calda e una fredda. Il posto è molto calmo e rilassante, anche se mancano del tutto i controlli, quindi meglio tenere gli occhi aperti, specialmente per quanto riguarda portafogli e vestiti.

 

10) Terme libere di Bormio (Sondrio)

75-pozza-leonardo

Bormio è famosa per le terme a pagamento, che offrono servizi a dir poco miracolosi. Se invece avete voglia di un’immersione senza pagare nulla, c’è la Pozza di Leonardo, una vasca termale al centro di un panorama unico, libero e incontaminato. Per raggiungerla bisogna farsi a piedi un sentiero, che dà ancora di più il senso di libertà.

 

FONTE | Momondo

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)