Society
di Simone Stefanini 1 Ottobre 2015

146 anni fa veniva spedita la prima cartolina. Ecco le più belle di sempre

Da quelle per cuori solitari (e nerd) a S. Valentino fino a modelli dedicati esclusivamente ai tifosi

cartoline bagnigiorgio - Una vista della spiaggia di Bellaria

 

L’avreste mai detto? Anche la cartolina postale ha il suo bel compleanno. È stata spedita per la prima volta il primo ottobre del 1869 dal professore di economia austriaco Herrmann Emmanuel. Era fatta come quelle di oggi, di cartoncino rettangolare e voleva sostituire per la corrispondenza breve le lettere, che costavano di più. Ma diciamocela tutta, a noi non interessano certo quelle anonime, a noi piacciono quelle illustrate, come quella qui sopra, che ci introduce all’argomento balneare nel dopoguerra, con tre signore di bell’aspetto che salutano tutti cordialmente dalla spiaggia di Bellaria, vicino a Rimini, in Emilia Romagna. E voi che pensavate di trovarci la movida…

Chiaro, la nostra generazione è eterna debitrice della vida loca degli anni 80, in cui il must di ogni feria o gita era il trovare la cartolina perfetta da inviare agli amici per farli ingelosire, con grafiche al limite del codice penale, ragazze discinte, discoteche borderline e luoghi che in realtà nessuno avrebbe mai frequentato nemmeno pagato. L’importante era eccedere e cartoline ne erano lo specchio.

 

cartoline  Un insieme di cartoline tipicamente anni ’80

 

Oggi solo un viaggiatore su 20 continua a spedire le cartoline, gli altri si affidano alla foto direttamente su WhatsApp o su Facebook, ma volete mettere la formula “Saluti da…” e poi la storia di un’estate scritta da mano malferma, oppure dalla scrittura tutta curata della tipa che ti piaceva?

 

cartolina lazzaroturistica - La cartolina della tipa che ti piaceva

 

Per gli amici tifosi, niente era meglio della cartolina della squadra del cuore o della città col gagliardetto. Se poi eravate indecisi su quale squadra tifare, c’erano quelle fatte apposta per non scontentare nessuno, come quella qui sotto di una Milano anni ’70 a doppia sponda.

 

cartoline magliarossonera - Rossonera o nerazzurra?

 

Se visitate Expo e non avete uno smartphone a portata di mano, niente paura, la cartolina postale può sempre tornare utile. Che sia bella, poi quello è un altro discorso.

 

cartoline skytg24 - Una cartolina per Expo 2015

 

Fortunatamente, per tutte quelle cartoline di cui vergognarsi, ci viene in aiuto il Tumblr Bad Postcards, nel quale è possibile postare tutte quelle imbarazzanti, che preferivamo davvero dimenticare, come quella della signora con la tigre e una cofana di capelli per i quali bisogna munirsi di posto d’armi.

 

cartoline tumblr - Il safari a Naples, in Florida

 

Oppure quelle desolanti, di posti in cui non metteresti piede nemmeno pagato, tipo questo bell’ufficio postale americano, il primo totalmente automatico del mondo. Ah beh.

 

cartoline tumblr - Che posto ridente.

 

Sempre su Tumblr c’è bestpostcards, un collezionista di cartoline che  ci mostra quelle che ha ricevuto da tutto il mondo, giusto per farsi un viaggio rimanendo a casa. Chissà quanto ci metteva ad arrivare una spedita da Tokyo…

 

cartoline bestpostcards - Tokyo in una luce quasi surreale

 

Cosa ne pensate delle cartoline di San Valentino per soli nerd? È un modo per far sapere alla tua dolce metà che la ami a modo tuo e se lei apprezza, sei veramente a cavallo e niente vi separerà.

 

cartolina www.dailybest.it Adorabili cartoline per soli nerd

 

Il Santo Natale poi è il periodo perfetto per spedire le cartoline a parenti e amici lontani. Ecco, il punto è che nei primi del 1900, le foto erano così tetre che non proprio tutti volevano riceverle. I bambini avevano paura, le mamme le nascondevano. Insomma, non proprio un augurio di quelli gioiosi.

 

Vintage-Sinister-Santa-Christmas-Card-7-1-670x1052 www.dailybest.it Il Babbo Natale che nessuno vorrebbe trovarsi in casa

 

Quella qui sotto è un’opera di Franco Brambilla, l’illustratore di Urania che ha fatto una serie fighissima aggiungendo gli elementi di fantascienza alle cartoline vintage. Genio.

 

cartoline www.dailybest.it © Franco Brambilla

 

Insomma, anche se ormai in disuso, tutti abbiamo le nostre cartoline del cuore, magari conservate in una scatola sopra l’armadio, come si fa con le cose che non si buttano mai via perché un giorno possono tornare utili. Oppure ci troviamo a sfogliare album di cartoline vintage ai mercatini dell’usato e subito ci vengono in mente storie sepolte in qualche cassetto della memoria. Perché a ben vedere, sono state il primo social network, il modo per rimanere in contatto, e per condividere un’emozione tramite un’immagine. Niente male per un comune cartoncino rettangolare no?

 

cartoline vintagefestival - Ci stiamo divertendo

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >