Society
di Simone Stefanini 24 Luglio 2018

Basta condividere Salvini

Ogni condivisione, meme o indignazione a comando fa il gioco di Matteo Salvini

Facciamo veloci ma occorre ripeterlo come le cose da imparare a memoria alle elementari: smettiamola di condividere le gesta che riteniamo sbagliate di Salvini. Sappiamo che ormai è un riflesso pavloviano: Matteo Salvini ne spara una grossa e ci viene voglia di debunkarla, come dicono i moderni, cioè di smascherare la bufala o l’affermazione esagerata, creata ad arte per seminare odio e raccogliere tempesta, per alimentare la polemica ed evitare di parlare delle cose serie.

Abbiamo letto della proposta di legge leghista per rendere obbligatorio il crocifisso in ogni luogo pubblico e persino nei porti. A chi frega della croce? A pochi in realtà, basti vedere quanta gente va a messa la domenica, quindi il target della proposta non è favorire i cattolici osservanti, piuttosto far arrabbiare tutti gli altri: laici, atei, buddisti, induisti, rastafariani, pastafariani ma soprattutto musulmani, che sono il nemico numero uno di questo governo insieme a quelli del PD.

Matteo Salvini sa come funziona la comunicazione, lo sa meglio di chi crede di padroneggiarla e un giorno sì e uno no condivide le sue gesta. Ricordate la favola morale Al lupo al lupo (attribuita a Esopo ma poi vai a sapere)? Ogni notte che dio metteva in terra, un pastorello faceva uno scherzo e svegliava la sua famiglia al grido di Al lupo! Al lupo!, poi il lupo arrivò davvero ma la famiglia si era rotta le scatole e non accorse alle grida del pastorello, che venne divorato.

Non che Matteo Salvini stia scherzando o che il suo operato sia innocuo, ma mostrare a tutti ogni giorno il suo volto con la sua nuova provocazione non scalfisce di un millimetro la fede che i suoi fan ripongono in lui, fa indignare mediaticamente gli avversari e in sostanza non cambia niente della realtà delle cose.

Per costringere Matteo Salvini ad affrontare dei problemi reali del paese, dovremmo ignorarne le provocazioni altrimenti rischiamo di creare uno Sgarbi versione Hulk con il potere nelle mani, un Mourinho che accentra su di sé l’attenzione per celare alla vista tutto il resto. Salvini va battuto sul piano politico nelle sedi opportune, i meme e l’indignazione fanno il suo gioco e benché stiamo sottolineando l’ovvio, vista la massiccia presenza del suo volto nelle bacheche dei suoi detrattori sembra serva ripeterlo ancora una volta.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >