Society
di Dailybest 2 Dicembre 2016

Bello Figo ha trollato tutti da Belpietro su Rete4, ma ce ne siamo accorti solo noi

Mentre sui social ci si dà di gomito, il vero pubblico del programma ricopre di insulti Bello Figo

Ieri su Rete 4 si è verificato un corto circuito tra la televisione del ventennio berlusconiano e l’internet dei troll e della dab dance. Uno scontro mediatico che segna il punto di non ritorno dell’ex tubo catodico e la propaganda politica old school.

Il programma è Dalla vostra parte, condotto da Maurizio Belpietro. In collegamento c’è la sempreverde Alessandra Mussolini, in studio Bello Figo, il lol rapper che ha  infiammato la campagna referendaria con la sua canzone in favore del sì e che ha centinaia di migliaia di follower su YouTube.

Belpietro mostra il video di Non pago affitto, in cui Bello dice chiaramente di non voler pagare l’affitto né di fare l’operaio, di volere il wi-fi, lo stipendio e l’albergo a 4 stelle. Un video ironico, una parodia sui luoghi comuni che i reazionari tirano fuori quando si parla d’immigrazione. Apriti cielo.

 

Perché sia un’inquisizione con tutti i crismi, in assenza di Torquemada, Belpietro ha in collegamento una famiglia di Varese la cui casa secondo lo show è stata data ai profughi e un sacco di gente incazzata di Rosarno che ha occupato le case degli immigrati al grido di “Hanno più rispetto per i cani che per noi cristiani”.

Sembra profilarsi una débâcle per il ventenne rapper parmense originario del Ghana. Invece, popcorn alla mano, assistiamo a una trollata che dichiara la vittoria della satira sul populismo. Punto e a capo.

Da Rosarno si dice che è una vergogna che l’affitto glielo paghino loro con le tasse. “Va bene, l’importante è che ce l’abbiamo” replica Bello ridendo. La Mussolini, con la dignità tipica di chi fa la moralizzatrice tutta patria, casa, chiesa e famiglia col marito che ha patteggiato per il reato di prostituzione minorile, gli canta una canzone in napoletano, dedicata “a lui e a tutti quelli come lui” invitandolo ad andare a casa. Bello ride di nuovo ed esclama “E invece noi siamo qui!”, poi le risponde con la dab dance, la mossa resa celebre da Paul Pogba nelle sue esultanze. Trolling allo stato puro. E ancora, dice che loro sono qua perché Mattarella e Renzi gli hanno detto che ci possono stare e che se la vogliono vivere bene. BOOM. Parte il degenero.

 

dab-dance

 

“Ma vai nel tuo paese, vai nel Ghana” urla la Mussolini. “Questo è il mio paese, come faccio a andare nel mio paese, ci sono già!” risponde Bello Figo.

Bello Figo parla anche del suo stile e sostenendo che va capito, che in sostanza usa iperboli per far presa su un maggior pubblico, ma che i contenuti sono reali. Una lezione di 2016 fatta a un pubblico totalmente esterrefatto, che non sa cosa siano le parole troll o swag, che sente minacciati i patri confini, che prende le sue parole come un insulto alla memoria della patria e del tempo in cui i treni arrivavano in orario.

Questa è la conclusione a cui arriviamo noi e a cui arriva chi conosce Bello Figo o ha una conoscenza minima delle dinamiche online e del concetto di trolling. Poi ci sono gli altri, quelli che non guardano il video di Bello Figo online, ripreso male da uno smartphone, ma guardano la puntata. E non sono tre persone, secondo i dati Auditel, ieri Dalla Vostra Parte ha fatto registrare circa un milione e mezzo di spettatori, che, presumibilmente, hanno reagito come nei commenti al video qui sotto.

La pagina Facebook Basta Ingiustizie mostra il “video vergognoso dell’immigrato che prende in giro gli italiani” e i commenti sotto di esso rivelano che in pochi hanno preso in modo sportivo le parole di Bello Figo. Il tono dei commenti è interessante: Banane uh uh, gli tirerei il collo, fannulloni, vanno presi a calci nel culo insieme al PD, abbatterlo a colpi di lupara, mandiamoli via votiamo NO.

Che l’intervento di Bello Figo su Rete 4 fosse del tutto fuori contesto è una cosa palese, come che fosse chiamato lì per fare da bersaglio a tutta la rabbia del pubblico del programma di Belpietro. Lui è stato bravo a tenere botta con il suo personaggio, di fronte agli attacchi esterni e “noi dell’internet” siamo qui a parlare di trollaggio, di swag e di dab dance, guardando con grande ironia la crew di sindaci con le braccia conserte che fanno brutto e intimano a Bello Figo di chiedere scusa al paese.

Numericamente, però, siamo il nulla rispetto al numero di telespettatori di Dalla Vostra Parte e soprattutto rispetto alle persone che nei prossimi giorni, settimane, mesi vedranno il video di questo ragazzotto nero strafottente che dice di voler fare la bella vita con i soldi degli italiani. Un video che, siamo pronti a scommetterci, vedremo condiviso nei prossimi anni, presentato sempre come nuovo e come ennesimo insulto agli italiani che lavorano e non arrivano a fine mese.

Dieci minuti di trollata rischiano di essere il peggior boomerang possibile sul discorso immigrazione e integrazione.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >