Society
di Dailybest 2 Dicembre 2016

Bello Figo ha trollato tutti da Belpietro su Rete4, ma ce ne siamo accorti solo noi

Mentre sui social ci si dà di gomito, il vero pubblico del programma ricopre di insulti Bello Figo

Ieri su Rete 4 si è verificato un corto circuito tra la televisione del ventennio berlusconiano e l’internet dei troll e della dab dance. Uno scontro mediatico che segna il punto di non ritorno dell’ex tubo catodico e la propaganda politica old school.

Il programma è Dalla vostra parte, condotto da Maurizio Belpietro. In collegamento c’è la sempreverde Alessandra Mussolini, in studio Bello Figo, il lol rapper che ha  infiammato la campagna referendaria con la sua canzone in favore del sì e che ha centinaia di migliaia di follower su YouTube.

Belpietro mostra il video di Non pago affitto, in cui Bello dice chiaramente di non voler pagare l’affitto né di fare l’operaio, di volere il wi-fi, lo stipendio e l’albergo a 4 stelle. Un video ironico, una parodia sui luoghi comuni che i reazionari tirano fuori quando si parla d’immigrazione. Apriti cielo.

 

Perché sia un’inquisizione con tutti i crismi, in assenza di Torquemada, Belpietro ha in collegamento una famiglia di Varese la cui casa secondo lo show è stata data ai profughi e un sacco di gente incazzata di Rosarno che ha occupato le case degli immigrati al grido di “Hanno più rispetto per i cani che per noi cristiani”.

Sembra profilarsi una débâcle per il ventenne rapper parmense originario del Ghana. Invece, popcorn alla mano, assistiamo a una trollata che dichiara la vittoria della satira sul populismo. Punto e a capo.

Da Rosarno si dice che è una vergogna che l’affitto glielo paghino loro con le tasse. “Va bene, l’importante è che ce l’abbiamo” replica Bello ridendo. La Mussolini, con la dignità tipica di chi fa la moralizzatrice tutta patria, casa, chiesa e famiglia col marito che ha patteggiato per il reato di prostituzione minorile, gli canta una canzone in napoletano, dedicata “a lui e a tutti quelli come lui” invitandolo ad andare a casa. Bello ride di nuovo ed esclama “E invece noi siamo qui!”, poi le risponde con la dab dance, la mossa resa celebre da Paul Pogba nelle sue esultanze. Trolling allo stato puro. E ancora, dice che loro sono qua perché Mattarella e Renzi gli hanno detto che ci possono stare e che se la vogliono vivere bene. BOOM. Parte il degenero.

 

dab-dance

 

“Ma vai nel tuo paese, vai nel Ghana” urla la Mussolini. “Questo è il mio paese, come faccio a andare nel mio paese, ci sono già!” risponde Bello Figo.

Bello Figo parla anche del suo stile e sostenendo che va capito, che in sostanza usa iperboli per far presa su un maggior pubblico, ma che i contenuti sono reali. Una lezione di 2016 fatta a un pubblico totalmente esterrefatto, che non sa cosa siano le parole troll o swag, che sente minacciati i patri confini, che prende le sue parole come un insulto alla memoria della patria e del tempo in cui i treni arrivavano in orario.

Questa è la conclusione a cui arriviamo noi e a cui arriva chi conosce Bello Figo o ha una conoscenza minima delle dinamiche online e del concetto di trolling. Poi ci sono gli altri, quelli che non guardano il video di Bello Figo online, ripreso male da uno smartphone, ma guardano la puntata. E non sono tre persone, secondo i dati Auditel, ieri Dalla Vostra Parte ha fatto registrare circa un milione e mezzo di spettatori, che, presumibilmente, hanno reagito come nei commenti al video qui sotto.

La pagina Facebook Basta Ingiustizie mostra il “video vergognoso dell’immigrato che prende in giro gli italiani” e i commenti sotto di esso rivelano che in pochi hanno preso in modo sportivo le parole di Bello Figo. Il tono dei commenti è interessante: Banane uh uh, gli tirerei il collo, fannulloni, vanno presi a calci nel culo insieme al PD, abbatterlo a colpi di lupara, mandiamoli via votiamo NO.

Che l’intervento di Bello Figo su Rete 4 fosse del tutto fuori contesto è una cosa palese, come che fosse chiamato lì per fare da bersaglio a tutta la rabbia del pubblico del programma di Belpietro. Lui è stato bravo a tenere botta con il suo personaggio, di fronte agli attacchi esterni e “noi dell’internet” siamo qui a parlare di trollaggio, di swag e di dab dance, guardando con grande ironia la crew di sindaci con le braccia conserte che fanno brutto e intimano a Bello Figo di chiedere scusa al paese.

Numericamente, però, siamo il nulla rispetto al numero di telespettatori di Dalla Vostra Parte e soprattutto rispetto alle persone che nei prossimi giorni, settimane, mesi vedranno il video di questo ragazzotto nero strafottente che dice di voler fare la bella vita con i soldi degli italiani. Un video che, siamo pronti a scommetterci, vedremo condiviso nei prossimi anni, presentato sempre come nuovo e come ennesimo insulto agli italiani che lavorano e non arrivano a fine mese.

Dieci minuti di trollata rischiano di essere il peggior boomerang possibile sul discorso immigrazione e integrazione.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >