Society
di Federica Calvo 5 giugno 2018

Cose proibite: dove nascondevi le sigarette da adolescente?

Adolescenza e proibito vanno sempre a braccetto. Il sondaggio di oggi è: dove nascondevate sigarette e altre cose poco legali quando eravate teenager?

Cose proibite e dove trovarle. Abbiamo già parlato dell’adolescenza come potenziale periodo più brutto nella vita di qualcuno, ma anche di quanto ci manca ogni singolo istante di quel periodo che sembrava infinito. Una cosa è certa: non era esattamente semplice ripararsi dal giudizio universale dei genitori, specie se si parla di prendere brutti voti a scuola, tornare tardi la sera o nascondere illeciti vari. Le sigarette ad esempio.

Abbiamo chiesto ad alcune persone di svelarci il proprio nascondiglio segreto, il luogo dove riponevano con cura tutte le cose proibite da non far scoprire ai genitori quando erano adolescenti ribelli, poi abbiamo provato ad analizzare le loro personalità, in puro stile profiler dell’FBI. Ecco cosa è venuto fuori.

 

 

 

Chiara, 25 anni di Grosseto
Avevo due luoghi segreti quando andavo al liceo dove potevo nascondere i mie beni inconfessabili, principalmente le sigarette le mettevo nel doppio fondo della trousse ma non è stato efficace al 100% perché mia mamma mi ha scoperto a causa dell’odore di fumo che si era impregnato tra i tessuti dell’astuccio e ogni volta naturalmente dicevo che non erano mie ma di un’amica . L’altro punto su cui potevo contare era il mio albero di olive, vivendo in campagna usavo i rami delle piante. Non mi hanno mai tradito.”
Profilo: Infame contro gli amici immaginari

Maria, 23 anni di Schio
Nascondevo le sigarette nella cucitura della tasca di un giubbotto che avevo. Mi hanno beccata tante volte.”
Profilo: Mai una gioia.

Peppe, 37 anni di Ragusa
Io ero un bravo ragazzo  non fumavo le sigarette e non possedevo altri oggetti illegali. Però mi piacevano le videocassette porno, caspita se mi piacevano. Le mettevo tra i libri per mischiarle un po’. “
Profilo: Potenziale serial killer.

 

 

Chiara, 30 anni di Castellana Grotte
Lasciavo le sigarette tranquillamente nella tasca dello zaino. Non ho mai avuto paranoie o paure tipiche su dove insabbiare gli averi illegali, mia madre era una fumatrice incallita e quando le trovava se le fumava lei.”
Profilo: Il Grande Lebowski

Vittorio, 20 anni di Pesaro
“Ero un adolescente ingenuo e poco importava se qualcuno scopriva la mia roba illecita. Molte volte i miei genitori hanno trovato cose nell’astuccio e nello zaino, alla fine ci hanno fatto l’abitudine”.
Profilo: Cazzomene

Giorgio, 20 anni di Pavia – Alessandra, 20 anni di Pavia
“Abbiamo trovato il posto migliore per rintanare i contenuti illeciti nel comodino della biancheria intima, tanto mutande e calzini puzzavano così tanto che nessuno voleva metterci le mani.”
Profilo: Redneck

 

 

 

Giulio, 44 anni di Sesto San Giovanni
“Le sigarette le nascondevo dietro la cultura, davo un valore aggiunto ai libri, ovviamente sono stato beccato”.
Profilo: Intellettuale

Roberto, 23 anni di Pavia – Diego, 22 anni di Pavia
“Nascondevamo erba o sigarette nei ripiani della libreria, dentro scatole di latta in cui nessuno andava mai a guardare. Anche la tasca del giubbotto alla fine era scialla.”
Profilo: Delitto perfetto

Simone, 43 anni di Cecina
“Non le nascondevo, compravo il pacchetto da 10 e le finivo tutte prima di tornare a casa. Una volta ho vomitato e da quel momento ho cambiato marca, dando la colpa alle Marlboro Light.”
Profilo: Jackass

 

 

Stefano, 44 anni di Vaprio d’Adda
Imboscavo le sigarette Kim alla menta nella custodia delle videocassette. Anche prima degli allenamenti di calcio non potevano mancare una o due Kim. Per dissimulare l’odore di fumo mettevamo le mani nella terra”.
Profilo: Bucolico

Antonio, 22 anni di Milano
Avevo una vecchia cassaforte a muro nascosta dietro un quadro della cucina. Di questa cassaforte le chiavi erano andate perdute e quindi non la utilizzava nessuno. Nessuno tranne me, perché io avevo trovato e tenuto l’unica chiave… lì ci mettevo le mie cose.”
Profilo: Lupin

Federica, 20 anni di Pavia
“Nascondevo i miei contenuti immorali in una matrioska o nella camera in generale, avevo l’appuntamento fisso con mia madre che a distanza di mesi mi beccava sempre, tutto.”
Profilo: KGB

 

 

Elena, 21 anni di Verona
Il sottosella del motorino e il materasso erano infallibili”
Profilo: Valentino Rossi

Beatrice, 25 anni di Scandicci – Mariallegra, 20 anni di Genova
“Non ci siamo mai preoccupate di nasconderle, tanto vale tutto.”
Profilo: Libertino

Carlotta, 42 anni di Milano
“Mi avevano regalato un peluche a forma di pecora che aveva una specie di tasca sulla pancia dove nascondevo tutta l’erba, la pecora ce l’ho ancora e ti dico, funziona benissimo.”
Profilo: Evergreen

Isaia, 24 anni di Pavia
“Non si fuma da adolescenti, è illegale.”
Profilo: Sbirro in borghese

 

 

 

CORRELATI >