Society
di Simone Stefanini 27 giugno 2018

David Lynch risponde a Donald Trump che lo riteneva suo fan

No, David Lynch non crede che Trump sia uno dei più grandi Presidenti della storia americana.

Pare che il Presidente americano Donald Trump abbia un rapporto con l’informazione molto simile a quello dell’italiano medio che di un articolo legge solo il titolo. In data 26 giugno ha condiviso su Twitter un articolo di breibart.com che aveva come titolo: David Lynch: Trump “Potrebbe diventare uno dei più grandi Presidenti americani”. L’ironia era inclusa nel prezzo, ma Donald non l’ha carpita e il suo tweet ha fatto il giro del mondo.

 

 

Sui social è partita la classica caccia al mostro che in questo caso ha investito David Lynch, reo secondo gli affrettati inquisitori di essere sempre stato un reazionario e di essersi in buona sostanza bevuto il cervello a causa della senilità.

Il regista di Eraserhead e Twin Peaks, che della sua arte enigmatica non spiega mai niente, stavolta ha deciso di esporre le sue ragioni in una lettera aperta a Trump, dai toni pacati ma dal contenuto decisamente potente. Qui sotto la traduzione fornita dal sito davidlynch.it:

“Caro Signor Presidente,

chi scrive è David Lynch. Ho visto che lei ha ritwittato l’articolo di Breitbart dal titolo “Il regista David Lynch: ‘Trump potrebbe diventare uno dei più grandi Presidenti della Storia’”. Vorrei che io e lei potessimo sederci e parlare un po’. Questa citazione che ha fatto il giro del mondo è una frase che è stata un po’ estrapolata dal contesto e necessita di qualche spiegazione. Sfortunatamente, se continua così, non avrà la possibilità di passare alla storia come un grande presidente. Il che sarebbe molto triste per lei – e per il Paese. Sta causando sofferenza e divisioneNon è troppo tardi per cambiare rotta. Punti la nostra nave verso un futuro brillante per tutti. Lei può unire il Paese. E la sua anima canterà. Sotto una guida amorevole, nessuno perde – tutti vincono. È qualcosa su cui spero rifletta e che prenda a cuore. Tutto quello che deve fare è trattare tutte le persone come lei vorrebbe essere trattato.

Sincerely,

David Lynch”

Non abbiamo bisogno di ulteriori spiegazioni per capire che sotto quel titolo definitivo e roboante, c’era una dichiarazione del tipo “Matteo Renzi sarà ricordato per sempre nel PD”. Una frase di sicura ironia, dote di cui il Presidente Donald Trump non sembra molto dotato.

 

 

CORRELATI >