Society
di Simone Stefanini 24 Marzo 2015

I fan di Eminem dovrebbero imparare la differenza tra raper e rapper, perché la prima significa stupratore

Onde evitare di accusare il loro idolo di stupro, dovrebbero imparare a scrivere la parola RAPPER correttamente

Alcuni fan di Eminem, nonostante siano di madrelingua inglese, hanno un problema in comune:  non sanno scrivere la parola RAPPER, cioè cantante di rap. Tutti questi zii qui sotto per complimentarsi col loro idolo, usano la parola RAPER, che non è proprio lusinghiera nei suoi confronti, in quanto significa stupratore. I tweet pubblici qui sotto riportati e tradotti, sembrano quindi gravi accuse di crimini di matrice sessuale, invece che complimenti per i testi e per il flow.

Quindi ok che dobbiamo tutti imparare l’inglese, ma anche gli anglofoni devono darsi una regolata, ché il confine tra il tweet di sostegno e la buoncostume che ti entra in casa di notte, qui è labilissimo. Il sito sadanduseless si è divertito a trovare tutti i tweet incriminati (ed incriminanti) e noi li abbiamo tradotti un po’ a senso, per vedere come sarebbero in italiano.

FONTE | sadanduseless.com

Eminem è il miglior stupratore di sempre

eminem1

 

Eminem non è solo uno stupratore, è un filosofo!

eminem2

 

Eminem è l’unico bravo stupratore bianco, è migliore di tutti gli altri dèi del rap

eminem3

 

Eminem mi pompa come nessun altro stupratore riesce a fare

eminem4

 

Non posso credere che Eminem sia il più veloce stupratore al mondo

eminem5

 

Stavo stuprando una canzone di Eminem sul bus, questo è normale sì?

eminem6

 

Ciao Eminem seguimi sono uno stupratore iraniano ti amo

eminem7

 

Sto ascoltando/guardando tutti i video di Eminem su Vevo e lui è di gran lunga il miglior stupratore che conosca

eminem8

 

Eminem 3aaaaaa cuori cuori Il miglior stupratore del mondo

eminem9

 

Un paio d’anni fa mio padre, un camionista bianco, ha chiamato Eminem ad una stazione radio e alla fine (licenza poetica) l’ha stuprato ed era il più felice di tutti

eminem10

 

Eminem è il miglior stupratore al mondo

eminem11

 

Marshall ti ricordi quando nel 1995 o 96 hai stuprato in una caffetteria chiamata Gargoyles e avevi bisogno della fiera del bus? (altro refuso, biglietto del bus si scrive “bus fare”) 

eminem12

 

Il miglior stupratore? Eminem

eminem13

 

Penso di essere un po’ psicotica perchè Eminem era il mio stupratore preferito da bambina

eminem14

 

Eminem è il miglior stupratore di tutti

eminem15

 

Buon compleanno al più grande stupratore che sia mai esistito, Eminem <3 <3 

eminem16

 

Sto digitando veloce come lo stupro di Eminem, Nein Nein bitzchh

eminem17

 

Stuprando Eminem <3 <3 

eminem18

 

Eminem è il mio stupratore preferito

eminem19

 

Eminem, amo la sua musica e il modo in fa dissing. A proposito, è anche un bravo stupratore <3, Mi piace più della maggior parte degli stupratori oggigiorno…

eminem20

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >