Un fotografo è entrato in una fabbrica di bambole gonfiabili in Cina: reportage da brividi

Fotografie dal mondo misterioso delle sex doll

Society
di Diletta Pellegrini 22 luglio 2014 13:59
Un fotografo è entrato in una fabbrica di bambole gonfiabili in Cina: reportage da brividi

Le “Sexy Doll”, ovvero bambole gonfiabili o in silicone, mi fanno crescere una certa inquietudine mixata a una forte curiosità; probabilmente per causa dei loro occhi eternamente sbarrati, quasi spaventati, o per la bocca spalancata che pare gridare dolore (anche se ovviamente la funzione è altra).

Un fascino ambiguo e sfuggente, che ha destato interesse anche nel fotografo Jason Lee, il quale ha realizzato un intero servizio fotografico all’interno della fabbrica di giocattoli di Ningbo Yamei, alla periferia di Fenghua, in Cina.

Un foto documentario che racconta la produzione di 13 tipi di bambole, generalmente vendute ad un prezzo medio di 16,00 dollari ciascuna ed esportate principalmente in Corea, Turchia e Giappone.

Scrutatele bene, perché alcune di queste immagini sono da pelle d’oca.

FONTE | juxtapoz.com

doll1

doll2

doll3

doll4

doll5

doll6

doll7

doll9

doll10

doll12

doll11

10559121_10202789189785982_1079613887_n

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)