Society
di Marco Villa 16 Giugno 2015

10 grandi verità sull’esame di maturità

Ci siamo passati tutti, ma proprio tutti. Un tuffo nel passato in compagnia di Zack Morris di Bayside School.

Pensare a quanti anni sono passati dalla maturità di solito fa male, perché sono sempre più di quelli che si immagina. È così, probabilmente è colpa di qualche strana legge fisica. Comunque sia, in questi giorni inizia la maturità 2015. Non sappiamo come sia organizzata, quali e quanti siano i commissari, come siano strutturate le prove. Sta di fatto che ci sono ancora tre prove scritte e l’orale e ci sembra già un buon punto di contatto con la nostra maturità. Al di là dei tecnicismi, però, siamo stra-sicuri che queste dieci grandi verità sono (e saranno) sempre valide. Per enunciarle, abbiamo chiesto aiuto a Zack Morris di Bayside School. Tutte le immagini sono tratte da Giphy.com

 

01. Fa caldissimo, ma entrando a scuola iniziano i sudori freddi. Tutto nella norma.

giphy-8

02. La notte prima dell’orale arriva un momento in cui si pensa di dover ripassare tutto il programma, con la certezza di poterlo fare in 17 minuti netti

giphy-9

03. La maturità è il momento in cui si raggiunge la massima conoscenza e la massima applicazione pratica dell’arte del bigliettino (sì, lo sappiamo che adesso ci sono gli smartphone)

giphy-5

04. Durante i giorni della maturità si è convinti che in futuro non si dovranno più studiare materie che si odiano. SPOILER: non è così

giphy

05. Se pensi di aver detto una serie di cazzate nella tua tesina di maturità, sappi che non è nulla rispetto alle cazzate che scriverai nella tua tesi universitaria

giphy-3

06. Lo sguardo terrorizzato con cui ti osservano quelli di quarta non ha prezzo

giphy-1

07. Le tre prove scritte sono le ultime tre volte in cui si è nella stessa stanza con le persone con cui hai cazzeggiato per (più o meno) cinque anni

giphy-10

08. Le tre prove scritte sono le ultime tre volte in cui si è nella stessa stanza con le persone che non sopporti da (più o meno) cinque anni

giphy-7

09. Dopo qualche anno, si fatica a ricordare con che voto si è usciti

giphy-4

10. Nell’arco di qualche giorno finisce tutto e -semplicemente- non te ne frega più nulla 

giphy-6

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >