Society
di Elisabetta Limone 9 Gennaio 2015

Ma gli italiani cosa hanno di sbagliato?

Ci incazziamo con il medico di Emergency e con le ragazze rapite in Siria, ma consideriamo eroi i marò.

A volte conoscere le cose non basta, a volte serve qualcuno che le metta giù in maniera semplice e diretta. Ancora meglio, poi, se a farlo è uno di quei siti che normalmente guardi per farti due risate. Stiamo parlando di 9Gag, sito dove ieri è comparsa un’immagine che mette noi italiani di fronte ad alcune contraddizioni pazzesche.

L’immagine – postata probabilmente da un italiano – si intitola “Italiani, siete ritardati?” e si riferisce all’odio che si è sviluppato nei confronti di Fabrizio Pulvirenti (il medico di Emergency colpito da Ebola in Sierra Leone e poi guarito) e di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo (le ragazze italiane rapite in Siria). Questo odio viene paragonato alla reazione di buona parte dell’opinione pubblica alla faccenda dei marò, accusati di omicidio in India eppure considerati da tanti alla stregua di eroi e martiri.

Non si tratta certo di un grande pezzo di opinione o di qualcosa di sofisticato, ma a volte basta mettere a confronto dei fatti e delle reazioni per farsi la domanda che viene posta al termine delle immagini: ma cosa ci sta succedendo?

Vi proponiamo le immagini, tratte da qui:

9gag1

Questo medico è andato in Sierra Leone per combattere la diffusione di Ebola e curare gli abitanti del luogo. Si è ammalato, ma si è salvato grazie a farmaci sperimentali. Sta donando il suo sangue per aiutare la ricerca e tornerà in Africa per continuare ad aiutare i malati.
Reazione degli italiani: Dobbiamo pagare le sue cure, sta sprecando i nostri soldi e vuole tornare in Africa ad aiutare dei n**ri? Perché non aiuta i vecchi italiani? È un idiota.

 

9gag2

Queste ragazze sono andate in Siria per distribuire medicine, cibo, acqua e vestiti. Sono state rapite (a differenza di quanto riportato dall’immagine, non sono state rapite dall’ISIS, ma apparentemente da un gruppo chiamato Al Nusra, NdR).
Reazione della stampa italiana: queste ragazze sono amiche dei terroristi e noi dobbiamo pagare milioni per salvarle!
Reazione degli italiani: non ce ne frega niente, sono solo delle stupide stronze, aspettiamo finché non vengono ammazzate

9gag3

Soldati italiani che lavoravano su una nave privata, accusati di aver ucciso due pescatori indiani innocenti.
Reazione degli italiani: Sono degli eroi! Li rivogliamo indietro! Siamo disposti a pagare qualsiasi cifra!

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >