Society
di Mattia Nesto 1 Agosto 2017

Il Palantir è un software utilizzato dalla CIA per prevenire attacchi terroristici

Il suo nome viene dalla sfera veggente di Saruman ne Il Signore degli Anelli di Tolkien e il suo utilizzo ha anche molti lati oscuri

 

Avete presente un Palantir? Un Palantir è uno dei tanti termini coniati da  J.R.R. Tolkien per il suo universo e rappresenta una pietra veggente che, letteralmente, legge il futuro. La loro creazione, stante Tolkien, si perderebbe nella notte dei tempi e l’utilizzo è quasi sempre dannoso perché il loro potere va al di là di ogni umana possibilità di comprensione. Ad esempio proprio a seguito del ritrovamento di una di queste pietre veggenti, Saruman, il primo stregone bianco, entrerà in contatto con Sauron, il signore oscuro caduto ma non sconfitto e inizierà via via sempre di più a bramare potere, passando infine per sempre dalla parte dei cattivi.

 

 

Tuttavia questa trovata letteraria ha avuto, ormai dal lontano 2004 ad oggi, una sua concreta applicazione nella realtà. Già perché leggendo un recente articolo pubblicato su The Guardian, si viene a sapere l’esistenza di una startup nata in ambito CIA che ha realizzato dei software in grado di prevenire attentati terroristici, attacchi a basi militari ed anche individuare per tempo dove e come un determinato crimine potrà avvenire. Fantascienza à la Minority Report direte voi? Beh non proprio visto che la società Palantir, chiamata guarda caso proprio così, può vantare tra i suoi clienti, oltre alla già citata CIA, anche l’FBI, la NSA (l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale Americana), la Marina e l’Areonautica militare. Una cosa perciò dannatamente seria.

 

 

D’altronde questa società non poteva essere una bufala visto che è stata fondata da quel geniaccio di Peter Thiel, il co-fondatore di PayPal, grande azionista di Facebook e molto intimo col Presidente Trump: ed infatti i risultati, stante a quanti “l’hanno provato” sono del tutto eccezionali.  Ad esempio il Pentagono ha già testato il Palantir in Iraq e il software è stato in grado di prevenire numerosi attacchi, tracciando i modelli delle varie bombe utilizzate dai terroristi in unione ai movimenti degli indiziati. La Marina invece se ne è servita per non perdere gli spostamenti dei terroristi internazionali, sfruttando appieno le gigantesche capacità mnemoniche del Palantir, che è in grado di incamerare miliardi di campioni di DNA raccolti negli anni e di riconoscerli in giro per il mondo.

 

 

Tutto a posto quindi? Beh non proprio visto che, proprio come nel film con Tom Cruise, il progetto Palantir solleva più di un dubbio morale. Non solo infatti una società fondamentalmente privata (e che quindi ha come primario interesse il profitto) ha a disposizione una mole di informazioni sensibili gigantesca, ma cosa succederà quando anche gli Organi di Polizia si doteranno di una simile tecnologia ? E l’ipotesi non è troppo campata per aria dato che il Dipartimento di Polizia di Los Angeles ha già usato il Palantir per, udite udite, prevenire almeno un paio di crimini. Sfruttando gli algoritmi che uniscono i dati sulla posizione, l’ora e i dati dei crimini commessi in precedenza, siamo ad un passo dalla cosiddetta “polizia predittiva”: usare uno strumento tecnologicamente avanzato per individuare i nemici esterni sulla stessa popolazione sembra un incubo che si trasforma in realtà.

 

 

Proprio come Pipino ne “Il ritorno del re”, avere a che fare con una tale forza di preveggenza non sempre è una cosa buona e le conseguenze potrebbe essere molto più preoccupanti dei possibili benefici. Come si può leggere nel libro The Secret Deals That Are Changing Our World di Jacques Peretti di cui The Guardian ha pubblicato un estratto, il progetto Palantir ha una potenza e pervasività paragonabile a Facebook o Google, ma al contrario di queste società si muove nell’ombra, al segreto e nascosta tra le zona d’ombra della sicurezza nazionale. Quasi più preoccupante della classica orda di Uruk-hai non trovate?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >