Society
di Simone Stefanini 12 Dicembre 2018

Prima l’italiano. Salvini ha scritto “Xché questo non accada mai più” al memoriale dell’Olocausto a Gerusalemme

Si è mai visto un Ministro, nell’esercizio delle sue funzioni, scrivere “Xchè”?

Matteo Salvini è un politico, penso a questo punto lo sappiano anche i sassi. Non solo: è il capo politico del suo partito, la Lega. Non solo: è Ministro, di quelli che contano, cioè dell’Interno. In pratica, ogni affare italiano passa dalla sua scrivania, ma a ben vedere, sui social, nelle ospitate in tv e nelle interviste, spesso commenta anche gli affari esteri, il costume, la religione, la cucina e persino i gattini.

Di certo Matteo Salvini è divisivo. Da un lato a molti italiani piace per la sua schiettezza, per il suo essere persona comune che come loro usa i social anche per le cazzate e, ovviamente, per il suo programma politico di destra. Di contro, una buona fetta di italiani non lo ama per gli stessi, identici motivi riportati sopra. Molti si chiedono se abbia senso usare così tanto Twitter e Facebook per far sapere agli italiani i fatti propri, pure intimi e sentimentali. Le Forze dell’Ordine, ad esempio, si chiedono se abbia senso usarli per spoilerare azioni segrete che una volta fuori non son più segrete. Quasi tutto il mondo si chiede se esista un altro ministro di destra che pubblica gattini e pastasciutta poco appetitosa sul suo Facebook.

Come vedete, non ci addentriamo nelle decisioni politiche perché non è il nostro campo. La comunicazione, invece, inizia ad essere una cosa che ci riguarda da vicino e non sono pochi, tra ammiratori e detrattori, che riconoscono a Matteo Salvini di essere un eccellente comunicatore per il suo target. La cosa non ci sorprende, basta vedere il suo indice di gradimento, da nord a sud. Il suo popolo lo chiama Capitano e lui non si risparmia, tra un dj set a petto nudo e l’ennesima provocazione.

Il suo motto è Prima gli italiani e la sua politica non si discosta dal copy. Matteo Salvini è un sovranista, d’altro canto. Ama l’Italia come paese, le sue bellezze artistiche, culturali e geografiche, ama gli italiani come popolo, ama le industrie italiane (ce ne sono ancora?), ama la bandiera italiana, il crocefisso, il presepe, il militare, i grandi condottieri  etc. etc.

La domanda che ci poniamo non è politica, piuttosto grammaticale: Matteo Salvini, perché non ami anche la lingua italiana? È un bell’idioma, piace in tutto il mondo, ha mille sfaccettature e non è neanche facilissimo da padroneggiare, ma tu sei italiano, un italiano vero come direbbe Toto Cutugno, di quelli che si spezza ma non si piega. Tu, che non sei straniero, l’italiano lo sai. Dunque Matteo Salvini, che ami l’Italia unita più di ogni altra cosa: perché recarti in Israele e visitare il Memoriale dell’Olocausto, per scrivere questa dedica sul libro dei visitatori?

“Da papà, da uomo, solo dopo da ministro, il mio impegno, il mio cuore, la mia vita xché questo non accada mai più e xché i bimbi, tutti i bimbi, sorridano”

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >