Ambiente
di Giulio Pons 13 Dicembre 2018

Arrivano gli anelli biodegradabili per le lattine di birra

La plastica è ovunque. La plastica è necessaria. La plastica inquina. Cerchiamo di sostituirla.

La plastica è ovunque. La plastica è necessaria. La plastica inquina. Ok, l’abbiamo capito. Forse iniziano a capirlo anche le multinazionali e questo processo cognitivo è anche incentivato dagli Stati che gradualmente stanno emanando leggi per eliminare prima i sacchetti di plastica e in futuro la plastica monouso.

Tuttavia, se vogliamo essere un po’ lungimiranti e salvaguardare il pianeta, dovremmo procedere assai più velocemente e quindi siamo lieti che la birra Corona abbia messo in produzione degli imballi biodegradabili per le lattine di birra, eliminando così gli anelli di plastica che in diverse foto si vedono strangolare tartarughe, gabbiani, foche e pinguini.

Questi animali ignari del pericolo ci ficcano dentro la testa e forse se sei un animale deve anche farti sentire speciale indossare una simile collana.

Il packaging in plastica, fatto di sei anelli che tengono le lattine in posizione, verrà infatti sostituito con questo imballo fatto di materiale biodegradabile che, se finirà in mare (ma cerchiamo di non farlo finire in mare!) si dissolverà senza finire nello stomaco delle tartarughe e senza diventare un cappio al collo.

Una tartaruga che ha ingerito plastica, non riesce più ad immergersi per mangiare. Nella foto una caretta caretta in un centro di soccorso per tartarughe in Sicilia.  Una tartaruga che ha ingerito plastica, non riesce più ad immergersi per mangiare. Nella foto una caretta caretta in un centro di soccorso per tartarughe in Sicilia.

A onor del vero non è il primo tentativo di sostituire gli anelli in plastica delle birre, Carlsberg sta sperimentando un sistema simile con uno speciale materiale colloso che si dissolve con l’acqua e altri piccoli produttori stanno utilizzando il prodotto di Salt Brewery una piccola startup che ha realizzato un imballo biodegradabile edibile, che può anche essere mangiato (dai pesci, gabbiani, tartarughe).

Visto che il potere dei consumatori è nella scelta, la prossima volta che compri le lattine, prova a cercare quelle con l’imballo biodegradabile.

FONTE | Ecowatch

 

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >