Society
di Simone Stefanini 10 Marzo 2016

Ma è vero che Raffaella Carrà e Frank Sinatra hanno avuto una storia d’amore?

Durante la visione di The Voice, è saltato fuori un gossip che ci ha fatto indagare (e sognare)

carratra via

 

Il mercoledì televisivo nelle case degli italiani si fa ancora più intrigante. Ieri ad esempio ho provato a guardare la prima puntata dell’Isola dei Famosi, ma mi sono riscoperto nudo e violentato da una tv alla quale non ero più abituato, quella del ventennio Berlusconi. Il monnezzometro è salito talmente in alto da esplodere e farmi rifugiare su RaiDue, per assistere a un’altra puntata di The Voice, dopo la durissima esperienza della prima puntata.

Un fatto importante ha attirato la mia attenzione di ultimo dei romantici: a un certo punto, dopo l’esibizione di un wannabe Michael Bublé, qualcuno se n’è uscito fuori col fatto che Raffaella Carrà ha avuto una storia con Frank Sinatra. E io non ho capito più niente.

Sono andato a cercare conferme e di sicuro c’è che hanno girato un film insieme: Il colonnello Von Ryan, nel 1965, quando la Raffa aveva 22 anni e The Voice (che guarda il caso era il soprannome di Sinatra) ne aveva 50.

Qui sotto vi mostriamo il trailer. La Raffa entra al secondo minuto come rappresentante delle amanti focose bolognesi.

 

 

Ma cosa c’è di vero in questa liaison, che detto fra noi mi fa sognare? Ieri la Raffa, parlando del film, si è fatta sfuggire un “Sinatra era uno da una botta e via”, chiarendo poi che stava parlando delle sue doti di attore, che girava la scena e se ne andava. No, Raffa, non ci basta il pane, vogliamo anche le rose.

 

Ha-cominciato-con-il-cinema-lavorando-persino-con-Frank-Sinatra via

 

Da una vecchia pagina di Repubblica del 2006, scopro che da Bonolis la Raffa nazionale si era sbottonata un bel po’ sull’argomento: «Ci siamo conosciuti alla stazione Tiburtina, giravamo Il colonnello Von Ryan. Aveva voglia di sposarsi: ha sposato la mia vicina di casa, Mia Farrow. Mi regalò una collana di perle con chiusura di smeraldi, l’ho persa. Aveva voglia d’innamorarsi, io no. Non volevo essere la fidanzata del capo». 

Quindi, se non ho capito male, Francone c’ha provato ma la Raffa, da donna indipendente e fiera, gli ha spento il vulcano in eruzione e lui si è buttato su Mia Farrow, che abitava accanto a Raffa durante il suo soggiorno a Los Angeles per il film. Ma anche se ci fosse andata e poi l’avesse piantato lì, sarebbe stata la capa mondiale degli anni ’60!

 

raffaella-carra-con-frank-sinatra-nel-periodo-delle-riprese-de-il-colonnello-von-ryan-278240 via

 

Provo a cercare qualcosa su YouTube e trovo questi spezzoni d’epoca presentati da Vladimir Luxuria almeno due nasi fa. La Raffa è giovane, spigliata e molto, molto bella. Con Sinatra, dice la Carrà, ci fu una simpatica amicizia.

Neanche Boncompagni, ex compagno della Carrà, vuole fare luce sul fitto mistero. Si limita a dire “Conoscendola, credo che non ci sia stato niente tra di loro”.

 

https://youtu.be/MTWIyDSby6M

 

Che la Raffa nazionale abbia davvero tirato il due di picche a Frank, reo di averla chiesta in sposa? Di sicuro, non è riuscito nel suo intento, come non c’è riuscito Sergio Japino, col quale la Carrà intrattiene una relazione da 35 anni.

Ma questo rifiuto così importante e così incredibile, pensando a cosa sono disposti a fare gli aspiranti attori di oggi pur di apparire, ce la fa rimanere ancora più simpatica. Stai a vedere che la più femminista di tutte alla fine era proprio quella che cantava “Com’è bello far l’amore da Trieste in giù”.

 

frank-sinatra-y-rafaella-carra-duelo-de-titanes via

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >