Reddito di cittadinanza proposto dal M5S
Society
di Manuel Urrazza 9 Marzo 2018

Cos’è veramente il reddito di cittadinanza del MoVimento 5 Stelle

Reddito di cittadinanza M5S  Reddito di cittadinanza, immagine dal programma del M5S

 

Il reddito di cittadinanza proposto dal MoVimento 5 Stelle è uno slogan, scelto per essere semplice da afferrare, ricordare, votare. Leggendo nel dettaglio si capisce subito che quello che propone il M5S è in realtà un reddito minimo garantito, cioè un concetto totalmente differente da quello del reddito di cittadinanza. Il reddito minimo garantito è un sussidio di disoccupazione che viene versato solo a chi non guadagna abbastanza per essere sopra la soglia di povertà, viene versato interamente a chi non ha reddito e solo in parte a chi ha un reddito troppo basso. Il reddito di cittadinanza è invece una somma di denaro versata a tutti i cittadini di uno stato, indipendentemente da quanto siano ricchi o poveri.

La proposta del M5S prevede un sussidio di circa 780 a euro al mese per chi non ha reddito. A chi ha già un reddito spetterebbe la differenza tra i 780 euro e quanto percepito. Ne avranno diritto i cittadini maggiorenni iscritti ai centri per l’impiego, che dovranno partecipare a progetti “utili per la collettività” organizzati a livello comunale per un massimo di 8 ore alla settimana, partecipare a corsi di riqualificazione e formazione. Si è esclusi da questa forma di sussidio se non si accetta uno dei primi tre lavori che saranno eventualmente offerti dai centri per l’impiego.

 

Un comodo schema trovato su Facebook per capirne di più Facebook - Un comodo schema trovato su Facebook per capirne di più

 

Il MoVimento 5 Stelle e Luigi Di Maio stanno già frenando l’entusiasmo che loro stessi hanno alimentato, avvertendo che ci vorrà tempo e non sarà facile far diventare realtà quello che hanno promesso. Primo perché in Italia i centri per l’impiego funzionano male, è necessario riorganizzarli. Secondo e più importante motivo perché i costi del  “reddito di cittadinanza” sono stati calcolati tra i 15 e i 30 miliardi di euro all’anno.

 

 onlinemagazine

Il MoVimento 5 Stelle ha inventato qualcosa? No, ma ha proposto uno strumento giusto ed equo. Oggi in Italia ci sono troppe forme di welfare a tutela del reddito (Cassa integrazione, NASpI, ASpI, mini ASpI ed il REI reddito di inserimento), troppi, troppo diversi e non equilibrati.

Paradossalmente il reddito di base proposto dal M5S è meglio del nome ingannevole che gli è stato dato, perché il reddito di cittadinanza (basic income) potrebbe essere la porta verso l’abisso della povertà: un reddito basso dato a tutti i cittadini da parte di uno stato che tende progressivamente a ritirarsi dalle sue funzioni pubbliche (istruzione, sanità, etc.) lasciandole in mano ai privati. Un incubo per i cittadini, un sogno per gli ultra-libertari alla Gianroberto Casaleggio.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >