Society
di Simone Stefanini 1 Ottobre 2015

Ma i robot sono in grado di montare i mobili Ikea?

Deve solo inserire un piolo dentro il suo buco. Che ci vuole? E invece facciamo prima noi umani

Chi ha un mobile Ikea in casa, cioè la maggior parte delle persone, saprà bene cosa significa montarlo da soli. Eccitazione, sgomento, errori fatali, imprecazioni, chiamate d’urgenza agli amici e vittoria finale. Beh, quasi sempre.

Una volta ho montato una semplice Billy (la libreria entry level) senza guardare le istruzioni, giusto perché sarà stata la terza o quarta che avevo e mi sentivo sicuro. A causa della mia superbia, una volta in piedi è collassato su se stesso lasciandomi mortificato e ferito nell’orgoglio. Fortuna che all’Ikea sanno bene che un’alta percentuale dei loro clienti è maldestra e quindi ho potuto sostituire le macerie di compensato con un Billy nuovo di pacca, montato poi seguendo parola per parola l’opuscolo informativo.

Molte volte avrei desiderato un assistente androide, un robot in grado di montare i mobili Ikea in un nanosecondo. Poi ho visto il video qui sopra e mi sono ricreduto. Quello che vedete è un robot della Scuola di Meccanica e di Ingegneria Aerospaziale di Singapore mentre tenta di inserire un piolino nella gamba di una sedia Ikea. Beh, che ci vuole, direte voi. E invece…

 

ikea youtube - Niente, il buco non è qui.

 

Non si tratta di montare da soli un Hemnes o un Liatorp (se non sapete cosa sono, ritenetevi esseri umani fortunati), ma di inserire un semplice piolo dentro un’insenatura, una di quelle cose che ormai facciamo a occhi (quasi) chiusi con un bel martello dalla punta di gomma.  Niente. Ci prova e ci riprova fino a trovare il buco dopo un paio di minuti buoni. Così non va. Facciamo prima da soli.

Di questo passo sarà difficile trovare assistenti robot quando ci troviamo in difficoltà con l’assemblaggio. Meglio seguire la procedura old school: foglietto illustrativo, viti, pioli e brugole ben in vista, uno spazio grande almeno il triplo del mobile finito e tanta, tanta pazienza. In fondo ricordiamoci che la combo giro all’IKEA + montaggio mobile è uno dei più efficaci test di resistenza per coppie.

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >