TV e Cinema
di Simone Stefanini 20 Ottobre 2017

Binge Racing, la nuova moda di finire la serie tv entro 24 ore dalla sua uscita

Su Netflix spesso le serie vengono fatte uscire con tutti gli episodi e questo ha creato un nuovo genere di spettatori: i binge racer

 den of geek

 

Netflix è sinonimo di binge watching, almeno per noi italiani. Ad oggi, non ci sono altre piattaforme di streaming che fanno uscire le serie tv complete in un’unica soluzione, favorendo così la maratona sul divano per finirla. Capita a tutti, l’ultima serie tv Netflix per cui abbiamo fatto binge watching è stata Mindhunter e la prossima sarà di sicuro Stranger Things 2.

Questo modo di guardare la serie tv è appassionato al limite del compulsivo e ci troviamo spesso a renderci conto che non abbiamo pranzato o non ci siamo lavati la faccia, per avere più tempo per la maratona. Se fate parte della categoria, capite perfettamente.

C’è però una nuova figura di consumatore seriale di serie tv, il Binge Racer, colui che manifesta la sua ossessione finendo un’intera serie entro le 24 ore dalla sua uscita. Su Netflix, tra il 2013 e il 2016, il numero di utenti che riescono a finire una serie entro le prime 24 ore dal suo lancio è cresciuto più di venti volte, da 200mila a 5 milioni di utenti che fanno binge racing.

 

 

La TV è una passione, il binge racing il suo sport. C’è un utente italiano che ha già fatto per 17 volte binge racing quest’anno. Questo significa stare davanti alla TV per almeno 8-10 ore, a seconda del numero di episodi e della loro durata. Un lavoro, praticamente.

Quale sia il profilo del binge racer medio, è davvero difficile da capire, dal momento che i contenuti su Netflix sono molto vari. Forse ci può venire in aiuto la lista delle serie tv guardate più velocemente in Italia:

1) Una mamma per amica: Di nuovo insieme

2) Marvel’s The Defenders

3) The Seven Deadly Sins

4) Atypical

5) Santa Clarita Diet

 

 

Tra i più famosi, abbiamo Stranger Things al 12° posto, GLOW al 13°, Black Mirror al 16°, Narcos al 18° e Love al 20°.  Qualche segnale, questa classifica ce lo può dare.  Mascherandoci da profiler sulla scena del crimine, possiamo dedurre che una larga fetta del pubblico di binge racer sia femminile, non giovanissimo, anche se il revival di Una mamma per amica risulta primo perché conta solo 4 episodi. Anche i nerd, amanti dei supereroi amano guardare le serie tv velocemente, così come i teenager che guardano gli anime.

Molti lo fanno per pura passione, altri per il gusto perverso di scriverlo sui social e sentirsi fighi. I peggiori sono quelli che fanno la gara per spoilerare i contenuti. Loro sono il male e dobbiamo arginarli con ogni mezzo.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >