TV e Cinema
di Simone Stefanini 13 Settembre 2018

Compie 15 anni Lost in Translation, il capolavoro impressionista di Sofia Coppola

Lost in Translation ha compiuto 15 anni. Dovremmo regalarci più spesso la visione di film come questo, che si basano sulle pause anziché sull’azione

Lost in Translation è un film del 2003 scritto, diretto e prodotto da Sofia Coppola che ha per protagonisti assoluti Bill Murray e Scarlett Johansson nel ruolo di Bob e Charlotte, due americani che si trovano a Tokyo per motivi differenti ma che condividono lo stesso stato d’animo. Lui è un attore attempato sulla sessantina che è lì per girare un’assurda pubblicità di un whisky, lei è la fidanzata poco più che ventenne di un fotografo hipster che è lì per lavoro.

Entrambi si trovano nel solito albergo e si annoiano mortalmente. Lui è frustrato dalla sua vita e dal suo lavoro che non gli dà più niente, lei dalla mancanza di attenzioni del suo ragazzo, troppo preso dal lavoro per ricordarsi di lei. Si incontrano al bar dell’hotel e in pochi giorni nasce una complicità fatta di silenzi, sguardi e consapevolezza. Ridono, si divertono, si confidano, escono e si prendono cura l’uno dell’altro all’interno di un rapporto tutto zone grigie, di cui non si capisce mai fino in fondo la natura.

 

Lost in Translation è un film delicato, tutto giocato sulle pause anziché sull’azione. I lunghi momenti di noia e riflessione fanno da sceneggiatura, mentre la troupe ridotta all’osso ruba scene di vita giapponese in giro (per stessa ammissione della regista, non avevano i permessi per girare gli esterni).

Sono passati 15 anni dalla sua uscita. La prima volta l’ho visto in un piccolo cinema di Bologna, era domenica e c’era qualche sconto per gli anziani, quindi ero attorniato da vecchini che credevano di vedere un film comico, vista la presenza di Bill Murray. Ricordo con chiarezza che la sala come si era riempita rapidamente si è anche rapidamente svuotata verso la mezz’ora e le chiacchiere degli anziani tradivano il motivo: “Qui non succede niente”.

 

 

Di base era un’affermazione vera, per un film che si legge tutto tra le righe e che ha uno dei più bei finali della cinematografia indipendente. Quel bacio e quel segreto, la frase che Bob dice a Charlotte in un orecchio e su cui noi possiamo solo speculare sopra, oppure lasciarci andare alla bellezza dell’amore ad interim, quello che dura un’ora o una settimana, che nasce sapendo di morire e quindi dà tutto quello che può dare in un tempo piccolo. L’amore impossibile, l’unica forma di amore che dura costante nel tempo.

 

 

 

Mentre guardiamo i due protagonisti cadere l’uno per l’altra siamo trasportati dalla colonna sonora eccezionale, tra My Bloody Valentine, Phoenix, Death in Vegas, Kevin Shields e Air, mentre il gran finale è tutto di Just Like Honey dei Jesus and Mary Chain. Siamo nel 2003, non c’è ancora stato il revival dello shoegaze e ascoltare quell’inno di voluttà, inaspettato e bellissimo, ci strinse il cuore come ce lo stringe oggi, se troviamo il tempo di passare 102 minuti a guardare il nulla in cui c’è tutto. Come una meditazione, come il tempo dilatato della vita vera, come le emozioni che spesso sono intraducibili a parole.

Oggi che la nostra soglia d’attenzione è drasticamente calata, dovremmo regalarci più spesso la visione di film come questo, che all’interno di una cornice zen parlano di noi senza pedanteria e pazienza se alla fine ci ritroviamo ad asciugare una furtiva lacrima: è tutta vita che entra.

 

 cinephiliaandbeyond

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >