TV e Cinema
di Marco Villa 23 Febbraio 2016

Ancora non lo sai, ma Love è la tua nuova serie tv preferita

Due trentenni improbabili nella nuova comedy di Netflix

love-netflix-1

Si chiama Love e parla della nascita della storia d’amore tra due trentenni. Come dire: titolo semplice e chiaro per un tema affrontato e stra-affrontato negli ultimi anni tra cinema e televisione. Con una differenza importante rispetto a tanti titoli di questo tipo: la nuova serie tv di Netflix è scritta da dio e interpretata ancora meglio. Insomma: se dovete iniziare una comedy, sappiate che questa vi darà grandissime soddisfazioni.

I protagonisti di Love sono Mickey e Gus, poco sopra i trenta e con vite piuttosto allo sfascio: lui non riesce a riprendersi dalla rottura con la fidanzata, lei è praticamente sempre fatta ed è riuscita a lasciare solo da poco un cocainomane impresentabile. Sono due personaggi strambi, di quelli super-intelligenti e creativi, ma incapaci di tenere insieme la propria vita. Sì, lo sappiamo: sono personaggi che conoscete già a menadito, ma fidatevi: poche volte li avete visti raccontati così bene.

 

love-netflix-4

 

Dovendo trovare due serie di riferimento, vi diremmo innanzitutto Master of None di Aziz Ansari, perché è di Netflix e perché racconta la stessa storia, ma sulla costa est degli Stati Uniti. La seconda invece sarebbe Girls, in particolare le ultime stagioni, quelle in cui ha trovato un equilibrio perfetto tra comedy e drama. Ecco, l’equilibrio: la bellezza di Love, la facilità con cui vi arrenderete a questi dieci episodi sta tutta qui e per una volta possiamo indicare un nome come responsabile del tutto.

Si tratta di Judd Apatow: in realtà è uno dei tre creatori della serie (gli altri sono Leslie Arfin e Paul Rust, che è pure il protagonista maschile), ma la sua impronta è evidentissima. Tra cinema e serie tv, negli ultimi dieci anni abbondanti Apatow è riuscito a creare un ponte tra estetica indie e blockbuster. Alla prima categoria appartengono serie tv come Freaks and Geeks (con un terzetto di attori come James Franco, Seth Rogen e Jason Segel) e appunto Girls, il capolavoro che ha lanciato Lena Dunham. Della seconda invece fanno parte film come 40 anni vergine, Molto incinta e (da sceneggiatore) Zohan. Unendo l’abilità di raccontare per piccoli dettagli con la capacità di parlare al grande pubblico, Apatow è riuscito a trovare un bilanciamento perfetto e Netflix è il campo ideale per esprimere al meglio le sue abilità. Perché l’estetica di Love è esattamente la stessa di Netflix: un po’ hipster, un po’ indie, tanto romanticona, tanto leggera.

 

love-netflix-2

 

Tutti elementi che permettono a Love di essere un prodotto imperdibile, pur non aggiungendo nulla di nuovo al panorama delle comedy in tv e al cinema e proponendo per l’ennesima volta la strana storia del bruttone che si mette con una ragazza bellissima (Gillian Jacobs, semplicemente fantastica nel ruolo di Mickey).

Per chiudere bisogna dire un’ultima cosa: Love fa ridere, in alcune scene pure tanto. E al di là di tutto quello che abbiamo scritto fino qui, questa rimane l’elemento più importante per una comedy.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >