TV e Cinema
di Simone Stefanini 10 Ottobre 2019

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino diventa una serie tv

La storia di Christiane F. nella Berlino tossica di fine anni ’70 diventa una serie tv

Se c’è un libro che parla di tossicodipendenza e che è stato letto da tutti negli anni ’80 è “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”, firmato Christiane F. per volontà dell’autrice di rimanere anonima (Christiane Vera Felscherinow), diventato best seller prima e film famosissimo di Uli Edel con Natja Brunkhorst e David Bowie dopo.

La storia è quella della minorenne Christiane che si fa di eroina insieme ai suoi amici, che batte il quartiere della stazione di Berlino per rimediare soldi per farsi, tra il degrado e la sporcizia. Qualcuno dei suoi amici muore, altri ce la fanno a disintossicarsi. È una trama crudissima che rivelò agli italiani miopi di quegli anni, i pericoli dell’eroina ma anche la fascinazione per un mondo di dissolutezza e trasgressione.

(Sotto, la vera Christiane F.)

Oggi, Constantin Television e Amazon Studios hanno rivelato il cast principale di quella che sarà la serie tv di “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”:  Jana McKinnon (Christiane), Michelangelo Fortuzzi (Benno), Lena Urzendowsky (Stella), Bruno Alexander (Michi), Jeremias Meyer (Axel) e Lea Drinda (Babsi).

Al contrario del film che vede come unica protagonista Christiane, la serie tv sarà corale e riguarderà un gruppo di 6 persone, 3 ragazze e 3 ragazzi. Gli 8 episodi saranno diretti  da Philipp Kadelbach mentre Annette Hess sarà la sceneggiatrice e produttrice creativa. La serie tv sarà prodotta da Oliver Berben e con tutta probabilità, potremo vederla a fine 2020 su Prime Video, ma non c’è ancora niente di certo in proposito.

Reggerà il confronto con la crudezza del libro e del film? Ci sarà qualcuno che interpreterà Re David Bowie in concerto? Attendiamo di saperne di più.

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >