Perché l’ipotesi Bohemian Rhapsody 2 spaventa più di un film horror

The Show Must Go Off

Vorremmo smettere di parlare di Bohemian Rhapsody, dopo la recensione non ortodossa del film e il pacato commento sull’Oscar a Rami Malek, ma, ahinoi, il flusso inarrestabile di notizie riguardanti il musicarello più visto di tutti i tempi non si esaurisce e ogni volta alza la posta, fino all’inaspettato, all’incredibile: la voce insistente riguardo un sequel per il film.

A parlarne è stato Rudi Dolezal, regista di molti video dei Queen, che dal nulla se ne viene fuori col fatto che, dopo l’enorme successo riscontrato dal film, la “famiglia Queen” potrebbe dare un seguito della storia, che riparta dal Live Aid, il momento magico per alcuni, Tale & Quale per altri, con cui finisce il biopic.

Un’ipotesi insensata, folle, assolutamente fuori da ogni canone civile e quindi molto possibile, vista l’esigenza di raschiare ogni barile rimasto dall’eredità di Freddie Mercury da parte di due suoi ex compagni di band: Brian May e Roger Taylor. Come già sappiamo, Bohemian Rhapsody prima e la versione karaoke dopo, sono stati un successo planetario per un film dalla discussa regia, dai molti aggiustamenti in corsa e artisticamente valido al pari di una fiction Rai, ma ormai ha fatto il botto e bisogna convivere con questa aberrazione nella storia del cinema. Ciò che possiamo fare è impedire che si riproduca.

Tutti i veri fan dei Queen dovrebbero marciare sotto i castelli (ipotizziamo) di Taylor e May, chiedendo di rispettare la memoria del loro compagno defunto, poiché è palese che Bohemian Rhapsody non fosse la prima parte di una storia in due parti, ma un film con un inizio, uno svolgimento e un finale tipico dei biopic: foto/video del personaggio reale con frase che sembra scritta sulla lapide: Freddie Mercury è morto il 24 novembre del 1991 etc. etc.

Al netto della possibile trama di un sequel sulla vita di Mercury, in questo caso si dovrebbe parlare solo del declino della star, della malattia e della sua vita intima, appena sfiorata ed edulcorata oltremodo nel film originale. Oppure inventare trame sci-fi fantasy in cui Freddie risorge, vola, salva il mondo, si unisce agli Avengers. In ogni caso, non c’è nessuna necessità di prendere parte per la seconda volta alla stessa celebrazione. Se la prima per certi versi è stata discutibile, la seconda sarebbe ridondante oltre ogni limite e di certo Freddie Mercury, così geloso della propria vita privata, non vorrebbe un musicarello strappalacrime a rappresentarlo.

Fan dei Queen, non fatevi ingannare dalle condivisioni facili di social o dalla ritrovata celebrità postuma per uno dei vostri miti: Bohemian Rhapsody 2 potrebbe essere uno sbaglio fatale. Se Rami Malek non troverà più un ruolo così potente o May e Taylor non suoneranno più musica originale che valga la pena di essere ascoltata, questi sono affari loro, che niente hanno a che vedere con la vita di Freddie Mercury.

The Show (qualche volta) Must Go Off.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >