Perché Louis C.K. oggi è il più grande comico al mondo

Ha costruito un’immagine pubblica quanto più vicina a quella privata, o almeno così ci illude e tramite l’esposizione dei suoi più reconditi vizi, ci redime dai nostri

 timedotcom

 

Louis C.K. sbanca di nuovo col suo ultimo special di stand up comedy, chiamato semplicemente Louis C.K. 2017, che potete vedere su Netflix. Niente di nuovo sotto il sole, Louis ha 49 anni e sembra leggermente più vecchio della sua età, appesantito come sempre, per la prima volta su un palco in giacca e cravatta a raccontarci storia e gloria dei suoi fallimenti di vita, delle sue due figlie, della sua passione per , della necessità o meno di fare pompini e via dicendo.

 

 

Entra in scena, si prende la standing ovation del pubblico e dice “Beh, io penso che l’aborto…”, facendo cappottare gli spettatori dal primo secondo, soltanto per il saluto iperbolico. Non parla mai direttamente di politica, anche se in realtà lo fa in ogni momento dello show. Negli ultimi due anni, intercorsi dall’ultimo Live at the Comedy Store del 2015, di cose ne sono successe negli Stati Uniti. Ad esempio la più brutta campagna elettorale di sempre, tra i due peggiori contendenti di sempre, finita con l’elezione più reazionaria della storia americana, quella di Donald Trump.

 

 

Louis è un comico satirico, eppure dalla sua bocca non sentite fare ironia su Trump o sulla Clinton nell’ultimo special. Pensate ora a un tipico comico italiano (non quelli di stand up alla Giorgio Montanini, gli altri) nella loro occasione della vita, in tempi di Berlusconi, Grillo e Renzi. Non avrebbero fatto che battute su di loro, magari vecchie e stantie alla Benigni/Brignano (che tristezza oggi dover accostare questi due nomi un tempo inaccostabili) oppure un paio di imitazioni stile Crozza, un po’ come quelle durante l’ultimo Sanremo, in cui la sezione comica è stata del tutto penosa.

 

 

La differenza principale tra un bravo stand up comedian e un bravo comico italiano sta tutta in un particolare: dei bravi comici italiani, il pubblico non sa un cazzo, non raccontano mai di loro stessi. La stand up comedy all’americana esige il sacrificio del comico, che è obbligato a mettere alla berlina i suoi più intimi vizi e difetti, in modo da poter parlare al pubblico da pari, ed eventualmente parlare anche dei difetti del pubblico, solo dopo aver esposto i propri. Vi risulta che sappiamo qualcosa della vita privata di Benigni, della sua essenza di uomo, a parte che ama la moglie e ce lo deve far pesare sempre?

 

 

Louis ha preso la sua vita, con le sue vittorie e le sue miserie e l’ha fatta diventare spettacolo che non è mai mero intrattenimento. Di solito, durante uno show di Louis si riflette e si rimane disgustati dalla nostra stessa natura, fino a uscirne migliori perché abbiamo la pia illusione di aver conosciuto una persona che riesce a redimere i nostri peccati più schifosi, solo grazie all’esposizione dei propri.

Pensate a quando ha accettato dal canale FX la cifra irrisoria di 200.000 $ comprensivi del suo compenso per produrre il pilota di Louie, la sua serie tv più popolare. Ha girato con una sola telecamera e ha montato le riprese sul suo Mac da 13 pollici, tutto per avere la libertà creativa di fare ciò che voleva senza imposizioni.

 

 

Ecco ciò che rende Louis C.K. nel 2017 il più grande comico mondiale: quella aura di verità che si porta dietro, come essere umano ancor prima che come comico. Sembra che una cosa non possa prescindere dall’altra, che vita e spettacolo siano legate a doppio filo. Si presenta come un uomo normale, senza cipria in faccia, butta lì i testi come se li stesse pensando nel momento, ha una maestria totale nell’esporre e nel fare suo il pubblico, frutto di anni e anni nei localini di cabaret.

Non si presenta per chi non è, ha costruito un’immagine pubblica quanto più simile possibile al vero se stesso, e anche se così non fosse, quella è l’illusione che da ai suoi ammiratori, che non vedono l’ora di saperne di più su come si barcamena con le figlie sempre più grandi, da padre single politicamente scorretto qual è. È il più grande perché ama il suo lavoro e lo sa fare magnificamente, senza snaturarsi mai. Sembra poco?

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >