Tutto quello che devi sapere su Tom Hardy, il migliore attore del momento

Da Bronson a The Revenant, breve storia del villain più amato dai registi e dal pubblico

hardy_anteprima  Tom Hardy in The Revenant, dove interpreta il cacciatore John Fitzgerald

 

È sfrontato, massiccio, ha una fisicità che fa pensare a un teppista di una periferia americana: invece Edward Thomas Hardy è nato a Londra il 15 Settembre del 1977. Fin da piccolo ha respirato arte e creatività grazie ad una madre pittrice e un padre commediografo, quindi non sorprende molto la sua decisione di iscriversi all’Accademia Drammatica di Londra per studiare recitazione. “Ho capito che ero piuttosto bravo e ho cominciato ad investirvi più tempo e più energie: ne è scaturita una grande passione, e poi una disciplina che l’ha trasformata nella mia professione” ha dichiarato l’attore in un’intervista a Io Donna.

Scelta vincente vista l’attuale carriera di questo ragazzo inglese che ormai ha conquistato Hollywood, collezionando un successo dietro l’altro e dimostrando il suo talento, che gli è valso anche una recente candidatura agli Oscar 2016 come Miglior Attore Non Protagonista per The Revenant – Redivivo, diretto da Alejandro Gonzales Inarritu.

Infatti, anche se in questa occasione i riflettori erano puntati su Leonardo DiCaprio, Tom Hardy è riuscito a catturare l’attenzione di pubblico e critica con la sua interpretazione dell’antagonista rude e bugiardo John Fitzgerald, tra le distese ghiacciate e le impervie foreste del Missouri.

I ruoli psicotici e disturbati sembrano scritti per lui, come l’Eric Bane de Il Cavaliere Oscuro, o il feroce criminale Michael Gordon Peterson del film Bronson di Nicolas Winding Refn che gli ha fatto conquistare il British Indipendent Film Awards nel 2008. E come dimenticarlo nei panni del gangster omosessuale Bob il Bello nell’eccentrico Rocknrolla di Guy Ritchie? Molti dei suoi personaggi sembrano sospesi in una follia grottesca che si risolve in una simpatia ed un fascino irresistibili. Forse proprio per la versatilità di Tom Hardy, che è in fondo un duro dal cuore tenero. La sua forza sembra essere proprio nel contrasto marcato tra una timida dolcezza e una natura spregiudicata legate da un perfetto equilibrio. Se lo avete visto nel film Chi è senza colpa del 2014 in cui vestiva i panni del barista Bob Saginowski al fianco del compianto James Gandolfini, avete capito di cosa parlo. Tenero e affettuoso nel prendersi cura di un cucciolo di pitbull, mentre guida con razionalità e sangue freddo il riciclaggio di denaro sporco.

Riesce ad essere eroe e antieroe nello stesso momento e di questa dualità ne ha approfittato il regista Brian Helgeland coinvolgendolo nel film Legend, nelle sale italiane dal 3 Marzo. Qui infatti l’attore si ritrova ad interpretare i gemelli Kray che negli anni ’60 erano i gangster più temuti e rispettati d’Inghilterra: Reggie, elegante e pragmatico, e Ronnie, impulsivo ed instabile “Non cerco ruoli da duro, solo belle storie e persone interessanti con cui lavorare. Però sono molto attratto dalle perversioni della natura umana” ha sottolineato Hardy, che in questo thriller noir, riuscito soprattutto grazie alla sua performance, fa convivere la sua duale personalità. L’intensità della sua recitazione e la presenza fisica lo hanno accostato più volte a Marlon Brando, ma gli hanno fatto fare anche molta strada dagli esordi di Black Hawk Down di Ridley Scott nel 2001 e Star Trek: La Nemesi.

 

hardy bronson  Tom Hardy in Bronson (2008)

 

Il vero successo per lui è arrivato tuttavia grazie alla partecipazione nel film di George Miller, Mad Max: Fury Road, protagonista degli Oscar 2016 con ben sei riconoscimenti. In questo remake della celebre saga degli anni ’80 Hardy riprende il ruolo di Mel Gibson nei panni di un ex poliziotto solitario che vuole vendicare la sua famiglia, e vaga nel deserto fin quando non viene catturato dai Figli di Guerra ed inizia la sua lotta per la sopravvivenza al fianco di Furiosa (Charlize Theron). A breve Tom Hardy inizierà le riprese del sequel Mad Max: The Wasteland che vedremo nel 2017. “Molti registi mi considerano uno adatto ad interpretare personaggi difficili, probabilmente per via di certe esperienze che ho fatto quando ero più giovane” ha sottolineato l’attore facendo riferimento al periodo di dipendenza da alcol e droghe per cui ha trascorso del tempo in rehab. Sobrio dal 2003 oggi è sposato con Charlotte Riley e padre di due bambini, e ha tranquillizzato i suoi fan e amici dichiarando: “Sono cresciuto, adesso ho delle responsabilità”. La canaglia quindi è stata addomesticata, ma almeno sul grande schermo torna a provocare.

Tra i suoi prossimi progetti c’è la serie tv Taboo che ha prodotto insieme al padre Edward “Chips” Hardy, per la regia di Kristoffer Nyholm, su un uomo che torna a Londra dopo aver passato dieci anni in Africa per impossessarsi dell’eredità del padre sconosciuto. Mentre sul grande schermo lo ritroveremo per True American, il nuovo film di Kathryn Bigelow che racconta la storia di un pilota dell’Air Force del Bangladesh che sogna di immigrare in America per lavorare nel settore della tecnologia, ma viene ucciso nel minimarket dove lavora a Dallas dal terrorista Mark Stroman.

Dopo Il Cavaliere Oscuro il regista Christopher Nolan avrebbe richiamato Tom Hardy per il suo Dunkirk, un film ambientato nella Seconda Guerra Mondiale che vuole raccontare l’operazione Dynamo, ovvero l’evacuazione navale delle forze alleate avvenuta nel 1940. E la Ubisoft, oltre ad Assassin’s Creed, ha deciso di portare sul grande schermo il famoso videogioco Tom Clancy’s Splinter Cell per la regia di Doug Liman e l’attore è stato coinvolto per interpretare Sam Fisher, il capo di una divisione segreta dei black-out della National Security Agency chiamata Third Echelon.

 

hardy2  Tom Hardy in Legend (2015)

 

Infine Hardy produrrà e sarà il protagonista di 100 Bullets, l’adattamento cinematografico del fumetto DC Comics Vertigo, creato da Brian Azzarello e Eduardo Risso. Non ci sono ancora molti dettagli sulla trama ma Hardy dovrebbe vestire i panni dell’agente Graves, armato di una pistola e 100 proiettili non tracciabili per proteggere le vittime di grossi torti.

Come il lupo visibile tra i suoi numerosi tatuaggi che lo accompagnano dall’età di 15 anni come “segni visuali della sua vita”, Tom sta marcando il suo territorio lasciando un’impronta indelebile nel cinema contemporaneo, grazie ad un talento naturale ed intrigante diverso dagli altri.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >