È uscito il primo vero trailer della nuova stagione di Twin Peaks e ha fatto impazzire i fan

Personaggi vecchi e nuovi, una fotografia contemporanea e un’atmosfera cupa che ricorda i grandi film di David Lynch per il primo trailer di Twin Peaks 2017

Antefatto: ieri ho scritto un pezzo sulla difficoltà di far piacere qualcosa a qualcuno che ha gusti diversi dai tuoi e il tema era proprio Twin Peaks, data la messa in onda televisiva di Cielo in vista della nuova stagione che andrà in onda il 21 maggio su Sky Atlantic e che finora naviga per congetture, mantenendo il più oscuro segreto sulla trama e sulla messa in scena. Il pezzo si concludeva col ragionevole dubbio che la serie potesse essere invecchiata male, di fronte al pubblico generalista abituato ad altro tipo di serialità. Il tutto, nonostante ne sia religiosamente fan.

Come dice l’agente Dale CooperQuando due fatti separati vengono a coincidere durante lo svolgimento di una stessa indagine, bisogna sempre prestare la massima attenzione, e proprio ieri sera è uscito il primo vero trailer di Twin Peaks 2017, che sembra in tutto e per tutto l’eredità di David Lynch, il sunto di tutte le sue esperienze pregresse.

Nelle immagini vediamo volti vecchi e nuovi, sentiamo finalmente qualche parola e veniamo trasportati sì nel mondo di Twin Peaks, che è andato inesorabilmente avanti dopo i fatti tremendi in seguito alla morte di Laura Palmer del 1990, ma anche nei film e nelle altre esperienze più o meno recenti della filmografia lynchana.

 

 

Alcune sequenze ricordano da vicino Strade Perdute, il film di Lynch del 1997, in special modo quelle di Dale Copper che guida nel buio, mentre altre ricalcano le atmosfere surreali e claustrofobiche di Mulholland Drive, da cui sembra il regista abbia anche preso spunto per quanto riguarda la fotografia e la colorazione dell’immagine, non più rossastra come nella serie originale ma virata al seppia, che tolgono la patina anni ’50 negli anni ’80 del telefilm originale, per portarlo in un territorio contemporaneo.

 

 

La scena iniziale, con le scale (della vecchia casa Palmer?) fuori fuoco e in movimento sembra frutto dell’ultimo film di David Lynch (sembra in modo definitivo), cioè quell’enorme esperimento che è INLAND EMPIRE, mentre per la prima volta vediamo i nuovi protagonisti, che portano il cult in un altro mondo, che è contemporaneamente del tutto diverso e sempre lo stesso.

Una menzione speciale va alla scena in cui recitano insieme David Lynch nei panni di Gordon Cole e Miguel Ferrer in quelli di Albert Rosenfield, i due allucinanti agenti FBI. Ferrer purtroppo è scomparso lo scorso 19 gennaio e di sicuro la nuova stagione sarà dedicata a lui e a Catherine Coulson, la Signora Ceppo scomparsa nel 2015.

 

 

Per ora, sia dai teaser precedenti, sia dal nuovo trailer è passata un’atmosfera cupa e decadente, ben diversa da quella ironica, surreale e volutamente soapoperistica della serie originale. Vedremo come il regista deciderà di far interagire il vecchio con il nuovo, pur sapendo che ha dichiarato spesso di non voler creare un’opera di revival o retromania, ma una nuova storia ambientata in quel mondo lasciato neanche troppo bene 27 anni fa, a causa di problemi con la ABC e di scelte sbagliate che portarono Lynch ad abbandonare il progetto a metà della seconda stagione per riprenderlo in mano nel gran finale.

Solo una decina di giorni e poi sapremo tutto. Non vediamo l’ora.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >