TV e Cinema
di Simone Stefanini 16 Settembre 2016

Tanti auguri a Wile E. Coyote, il più amato dei loser

Il nostro loser preferito, quello che non si arrende mai anche se da 67 anni esatti prende botte ogni santo giorno

wile-coyote Snipview - Un grande classico

 

Wile E. Coyote e Roadrunner (Beep Beep per gli amici) sono stati ideati da Chuck Jones per la Warner Bros e oggi è il loro compleanno, dal momento che sono partiti insieme, nel vero senso della parola, il 16 settembre del 1949. Uno è diventato un’icona, l’altro no e il motivo è semplicissimo: amiamo i geniali perdenti e Wile E . Coyote ne è il simbolo. Uno di noi.

 

wile coyote Guff.com - Un tatuaggio di Wile E. Coyote

 

La storia è sempre quella, lo struzzo (che non è uno struzzo ma un uccello dei deserti americani, dal nome scientifico di Geococcyx californianus ma alla fine chi se ne importa) corre velocissimo e trolla il coyote, che tenta di cacciarlo in ogni modo possibile e immaginabile, grazie anche al suo genio inventivo e ai marchingegni cortesemente forniti dalla ditta ACME (razzi, calamite termiche, intricati sistemi di leve e contrappesi) che gli vengono recapitati più velocemente dei pacchi di Amazon tra i canyon e le gole mortali. Il designer Rob Loukotka ha creato i poster artistici dei prodotti ACME, da appendere in casa per onorare il credo. Si comprano qui.

 

wile coyote Rob Loukotka - Tutti i poster dei prodotti ACME, un progetto finanziato grazie a Kickstarter

 

Wile E. Coyote muore sempre, anche tre o quattro volte ad episodio e mai riesce a catturare quello stronzo di un pennuto saccente. Nel diagramma circolare qui sotto infatti si ipotizza il budget speso dal nostro eroe nel corso della sua carriera: a parimerito gli ombrellini anticaduta e i segnali stradali per deviare la corsa dello struzzo, distanziati dal becchime per l’uccellaccio, che ricopre un buon 3% del totale, mentre i prodotti ACME si prendono una fetta più sostanziosa. Purtroppo, il 90% del suo budget va in ogni caso alle spese mediche.

 

wile coyote Imgur - Il grafico impietoso

 

Le volte in cui il poveraccio si distrugge di più sono quelle in cui cade da centinaia di metri oppure si spatascia contro i muri, come nel dipinto qui sotto, che si trova alla Biblioteca del MIT (Massachusetts Institute of Technology).

 

Wile Coyote en.wikipedia.org - La sagoma di Wile E. Coyote al MIT

 

Solo una volta il coyote è riuscito a portare a termine la sua missione. Seth MacFarlane, inventore dei Griffin e di American Dad, in questo corto del 2010 soddisfa infatti la nostra decennale sete di sadismo. Purtroppo, a causa di questo incredibile traguardo, Wile perde la propria identità e diventa una sorta di testimone di Geova.

 

Sappiate comunque che tutta la nostra infanzia è stata basata su una bugia di fondo, perché quella specie di struzzo in realtà riesce a correre fino a 20 miglia orarie, mentre il coyote supera con facilità le 40 miglia orarie. In pratica, Wile E. Coyote avrebbe sempre potuto doppiarlo.

 

tumblr_nuooe8vaIM1shb0boo1_1280 Pr1nceshawn.tumblr.com - La mia infanzia è stata una grossa bugia

 

Al netto di ogni inutile considerazione scientifica, il suo motto rimane comunque uno dei migliori di sempre: HAVE BRAIN – WILL TRAVEL.

 

wile coyote Tumblr.austinkleon.com - Wile E. Coyote – GENIO

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >