Bussana Vecchia, il borgo di artisti strappato alle macerie

Bussana Vecchia è un borgo ligure in provincia di Imperia, distrutto da un terremoto nell’800 e ricostruito abusivamente da un centinaio di artisti negli anni Sessanta.

Viaggi
di Giulio Pons facebook 22 gennaio 2018 12:50
Bussana Vecchia, il borgo di artisti strappato alle macerie

Bussana Vecchia è un piccolo borgo ligure con una storia da raccontare e con un futuro da costruire. Il paesino in provincia di Imperia venne distrutto da un terremoto nel 1887 e per questo fu abbandonato dai suoi abitanti che trovarono più conveniente costruire un altro paese, Bussana Nuova, un po’ più a valle.

Sanremo, Bussana Vecchia, panorama Wikimedia - Sanremo, Bussana Vecchia, panorama

Tuttavia a partire dagli anni ’60 la Bussana Vecchia in macerie venne occupata da decine di artisti provenienti da tutto il mondo, che pian piano tolsero le macerie, recuperarono le case, le misero a posto e le trasformarono in case-negozi dove tuttora vivono vendendo le proprie opere.  Questo movimento hippy di artisti ha ridato vita al borgo rendendolo una graziosa e pittoresca attrazione turistica. Negli anni ’80 raggiunse l’apice, allora vi abitavano un centinaio di artisti, attualmente invece ci sono poche decine di abitanti che animano diverse botteghe: ci sono pittori, scultori, artigiani, qualche bar e ristorante e affitta camere. Uno dei punti più suggestivi è la chiesetta sconsacrata e diroccata in mezzo al paese, con il prato al posto del pavimento.

La suggestiva chiesetta col prato dentro a Bussana Vecchia  La suggestiva chiesetta col prato dentro a Bussana Vecchia

Chiacchierando con gli artisti, si scopre una classica situazione all’italiana: i terreni e le case sono del Demanio, cioè dello stato e gli artisti le occupano illegalmente. Il Demanio ha recentemente chiesto loro di mettere a posto la situazione, pagando l’affitto arretrato e ciò ha causato molto malumore, sia perché dieci, venti o più anni di affitto tutti insieme sono un grosso problema per tutti, sia perché così sembra non riconosciuto l’impegno e il lavoro di questi artisti per rimettere a posto il paese. Mi auguro che sia possibile una mediazione tra le parti, per arrivare ad avere una piccola Saint Paul de Vence sulla Costa Azzura.

Se siete a spasso per la Liguria, anche in inverno, fateci un giro, si trova oltrepassata Imperia, in direzione Sanremo, si visita in un paio d’ore e, se volete perdere un po’ di tempo in più, potete visitare anche la vecchia Taggia poco distante, un borgo medioevale un po’ decadente ma certamente affascinante.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)