Viaggi
di Simone Stefanini 11 Settembre 2020

Calcata, il paese delle case nella roccia che ha ispirato Hayao Miyazaki

Questa cittadina in provincia di Viterbo ha ispirato il famoso regista giapponese per gli esterni di alcuni suoi film

Calcata è un comune di nemmeno 1000 abitanti in provincia di Viterbo. Ha una particolarità che la rende unica nel mondo: il suo centro storico è arroccato su di una collina di tufo e le case sembrano uscire fuori direttamente dalla roccia.Pensate che le tracce di presenza umana in questa zona risalgono ai tempi preistorici. Durante gli anni ’30, in pieno regime fascista venne emanata una legge che obbligava i calcatesi allo sgombero degli edifici ritenuti pericolanti. Oggi vive una nuova vita grazie agli artisti, pittori e scultori ma anche designer e grafici, che hanno aperto le loro botteghe e i loro studi proprio nel centro storico, grazie a un decreto degli anni ’90 che ha salvato il paese dall’abbattimento.

Ammiratelo in questo video preso dal drone.

 

Se vi chiedete com’è che questo gioiello sia così poco conosciuto a livello nazionale, non so rispondervi. Io l’ho visto per la prima volta, e successivamente visitato, grazie al documentario sul Museo dello Studio Ghibli di Miyazaki.

 

totoro_mitaka_ghibli_museum__mitakashi_tokyo_japan_20070525 via - Uno scorcio del Museo Ghibli in Giappone

 

Il famoso regista giapponese ha visitato il paesino laziale nel 1990 e ne ha preso largo spunto per l’architettura stessa del museo e per gli esterni del suo film Laputa – Castello nel cielo. La struttura stessa del castello ricorda da vicino quella del paesino della Tuscia.

 

Questa è la trascrizione del suo viaggio in Italia, presa direttamente del documentario: Nel 1990, Hayao Miyazaki ha fatto un viaggio in Italia. La sua destinazione era ad un ora di distanza circa da Roma. Dopo averne visto le foto, Miyazaki ha voluto visitarla di persona. Questa è Calcata, una della misteriose città italiane che stanno sopra una collina. Secoli di costruzione e ricostruzione all’interno di questa piccola area hanno creato un’atmosfera di armonia. Lo senti appena passi attaversol’entrata fortificata. Le case sono costruite anche sulla strada, utilizzando ogni singolo centimetro. Le strade di Calcata sono un labirinto. Ogni diramazione nella strada sembra chiedere: da che parte vuoi andare? Takahata (l’alto socio dello Studio Ghibli, regista di La principessa splendente e La tomba delle lucciole) lo ha scoperto, gli spazi qui sono affascinanti e stupefacenti. Il labirinto degli spazi continua ad attirarti al suo interno. Il Ghibli Museum ricrea lastessa sensazione per i suoi ospiti. A Calcata, potresti trovarti improvvisamente sull’orlo di un burrone. Nel Ghibli Museum, se continui a vagare, potresti trovarti all’esterno. Ci sono così tante porte e scalinate. Cosa ci sarà dietro al prossimo angolo?

Le strade, i vicoli e i cunicoli di questo paese sono talmente caratteristici che sembra di entrare dentro una fiaba. Qui sotto, alcuni fotogrammi del documentario sul Ghibli Museum che mostrano Hayao Miyazaki di qualche anno più giovane mentre visita il paese.

 

tumblr_lguumnV4qn1qzqcg3o1_1280 via - Hayao Miyazaki e gli still dal documentario, che mostrano Calcata e Civita di Bagnoregio

 

E come sempre ha ragione lui. Se non avete la possibilità di visitare il Ghibli Museum a Mitaka, almeno nel futuro prossimo, per Calcata non avete proprio scuse. Troverete un bel po’ di cittadini autoctoni che convivono a meraviglia con altrettanti stranieri che si sono stabiliti lì per la magia del luogo. Di certo un luogo più unico che raro, da riscoprire.

 

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >