Viaggi
di Sandro Giorello 16 Gennaio 2020

La Reggia di Colorno, la piccola Versailles a solo mezz’ora da Parma

Come scoprire la grandeur dell’impero napoleonico senza dover uscire dall’Italia

Come ben sapete, con la rubrica l’Italia nascosta vogliamo portavi a scoprire le bellezze del nostro paese a volte poco conosciute ma spesso a due passi dalle grandi metropoli. Oggi vi parliamo della Reggia di Colorno, la cosiddetta “Versailles di Parma”.

La Reggia dista all’incirca mezz’ora da Parma ed è a poco più di un’ora di viaggio da Modena, ma è facilmente raggiungibile anche da Milano o da Bologna. Se poi non volete prendere la macchina, la stazione di Colorno è ben collegata con le altre città vicine e potrete decidere tranquillamente di venire in treno.

La Reggia di Colorno ha alle spalle una lunga storia. Nasce nel 1300 come struttura militare, negli anni, poi, diventa l’abitazione del re di Spagna Filippo V di Borbone e, verso la fine del 1700, quando il ducato di Parma viene annesso alla Francia di Napoleone, viene dichiarata Palazzo Imperiale e assegnata a Maria Luigia d’Austria, moglie di Napoleone I. Dopo l’Unità d’Italia, per più di un secolo è stata adibita a manicomio provinciale ma, dopo la chiusura definitiva delle struttura nel 1970, è iniziato un lungo lavoro di restauri che ha riportato la Reggia ai suoi fasti migliori.

 

Oggi è possibile visitare il Piano Nobile e ritrovare i pavimenti e tutti gli arredi del 1700. Oppure l’appartamento del Duca Don Ferdinando di Borbone, datato 1787, con la sua biblioteca, la camera da letto e lo studio privato. Altrettanto interessante è  anche la cappella Ducale di San Liborio con all’interno un antico organo costruito tra il 1792 e il 1796.

© Agnul it.m.wikipedia.org © Agnul

La tappa più affascinante la merita sicuramente il bellissimo giardino storico. In primavera ospita il festival Nel segno del Giglio e si arricchisce, oltre ad un’attenta selezione di piante d’epoca, di moltissime topologie di rose, clematidi e peonie. Il prossimo giugno si terrà anche la prima edizione del concorso letterario il Festival della lentezza (il bando termina a fine mese, qui tutte le informazioni), a settembre ritorneranno invece gli appunti musicali accompagnati da spettacoli pirotecnici. Per i più piccoli c’è, poi, una particolare caccia dal tesoro da fare con lo smartphone e catturare i dettagli più nascosti dei quadri nella stanze della Reggia. La lista di eventi è davvero lunga, sul sito della Reggia potete consultare nel dettaglio i giorni di apertura e gli orari di visita.

Cerca ristoranti a Colorno

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >