Viaggi
di Raffaele Portofino 12 Settembre 2018

La Loggia dei Mercanti e la galleria dei sussurri a Milano

Storia e leggende sulla Loggia dei Mercanti di Milano: nelle sue gallerie si può ascoltare ogni sospiro

Spesso sentiamo dire che Milano è la città più internazionale d’Italia, proiettata verso il futuro, quella dove si fanno gli affari e si vive il sogno. Poche volte viene citata per la sua storia, il suo passato esoterico e segreto, la sua arte. Sotto questo punto di vista, Milano è una città tutta da scoprire. Se dei luoghi più misteriosi ne abbiamo già parlato, oggi ci soffermiamo sulla Loggia dei Mercanti, lo spazio all’aperto che si trova sotto il Palazzo della Ragione e che nasconde un sistema di comunicazione segreto.

La cosa curiosa della Loggia è che funge da galleria dei sussurri, un fenomeno acustico insolito che si verifica sotto le arcate perfettamente a cupola e che consente anche ai sussurri di raggiungere il lato opposto della costruzione. Secondo le leggende, mercanti e spie del medioevo si servivano della Loggia per scambiarsi segreti senza farsi vedere insieme.

Non solo affari loschi: si narra che questo sistema di sussurri fosse usato anche dagli amanti timidi che in questo modo potevano scambiarsi tenerezze nascoste.

 wikimedia

Ecco come funziona: dovete essere in due, disponetevi accanto a due colonne allineate obliquamente che presentano dei fori e sussurrate vicino al buco. La persona posizionata nella colonna opposta udirà perfettamente le vostre parole. Originariamente questo sistema era stati creato per  permettere ai mercanti di contrattare mentre fuori c’era la folla.

View this post on Instagram

#MARATONAMILIONE "Signori imperadori, re e duci e tutte altre genti che volete sapere le diverse generazioni delle genti e le diversità delle regioni del mondo, leggete questo libro dove le troverrete tutte le grandissime maraviglie e gran diversitadi delle genti d'Erminia, di Persia e di Tarteria, d'India e di molte altre province." Oggi a Milano si legge il Milione, 66 lettori si alternano sotto le volte della Loggia dei Mercanti che risalgono al 1771-1773, anni in cui sostituirono il solaio ligneo. Prestate attenzione alla location: sulla via Mercanti potrete vedere una rozza scultura che rappresneta la scrofa semilanuta, primo simbolo della città in ricordo della leggenda legata alla sua fondazione. #Milano #Milan #Milanodavedere #milanosegreta #igersmilano #visitmilan #igerslombardia #piazzamercanti #ilmilione #bellamilano

A post shared by YesMilano – TurismoMilano (@turismomilano) on

La Piazza dei Mercanti è stata edificata molto tempo fa, ancora prima che il Duomo fosse costruito. Nel 1228 è stato costruito il nuovo Broletto, termine che indica un grande prato usato anche come tribunale.  Questo venne chiamato Palazzo della Ragione per il ruolo che ricopriva. La Piazza dei Mercanti sottostante diventò il ritrovo dei commercianti. Tra i suoi archi troviamo un bassorilievo raffigurante la scrofa semilanuta, uno strano animale a cui si associa la fondazione di Milano. I principali palazzi della piazza sono: il Palazzo della ragione, la Loggia degli Osii, le Scuole Palatine e la Casa dei Panigarola.

Nella cultura pop degli ultimi anni, potete vedere la piazza nel film Chiedimi se sono felice di Aldo, Giovanni e Giacomo, mentre i tre improvvisano una partita a pallacanestro e danneggiano una scultura (messa lì per il film).

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >