Web
di Elisabetta Limone 2 Novembre 2020

Questo sarà ricordato come il secolo dei social network

Nati, in realtà, tutti nell’ultimo decennio e oggi protagonisti indiscussi della quotidianità. E del mondo. Facebook, Instagram, Whatsapp, Snapchat, Twitter, hanno letteralmente cambiato la percezione del reale, i modi di interagire, le relazioni, le abitudini. Ed hanno conquistato anche e soprattutto porzioni importanti di business online: dalla comunicazione alla creazione di lavori che dieci anni fa, senza social, erano impensabili e difatti non esistevano. Tutto è social, tutto è influenzato dalle dinamiche delle reti senza confini. “Una rivoluzione culturale e interconnessa – commentano gli esperti di GamingInsidercapace di mutare il ruolo dell’essere umano nel mondo”.

Intanto, le ultime, parlano dell’esplosione dei social connessi al mondo del gioco. Gli MMO, a questo punto, hanno preso il posto che prima spettava ad altri dispositivi. Si tratta dei Massive Multiplayer Online, ovverosia i giochi in community che si giocano via web. Tra questi spiccano senza dubbio Fortnite (350 milioni di utenti connessi allo stesso tempo), Warzone (della celebre saga di Call of Duty), un titolo online da oltre cinquanta milioni di utenti in meno di un mese a cavallo di marzo ed aprile. Perché giochi e social vanno così d’accordo? E dove possono ancora arrivare?

Prospettive future

Di questi passi, entro un altro decennio, tutte le persone potranno essere socializzate nei mondi virtuali creati dai videogiochi su piattaforme come Instagram, Twitter e il nuovo, quanto quotato, TikTok. Divertirsi giocando in comunità con amici e conoscenti, una cosa oggi a portata di mano e destinata a diventare ancora più semplice e comune. Gli eventi all’interno dei virtual worlds sono destinati a crescere in popolarità. Non è un caso che più di 12,3 milioni di persone abbiano preso parte ad un concerto su Fortnite con Travis Scott. Intanto l’industria tutta cresce. In un anno, lo scorso, ben 2,5 miliardi di persone si sono ritrovate nella categoria dei gamer, con un mercato che ha toccato 159,3 miliardi di euro. Negli USA il settore cresce più di tutti: nel 2019 +9,3%.  Tutti i target hanno visto una crescita significativa. Intanto emerge con tutta chiarezza che socializzare nei videogiochi, ormai, è un presupposto.

I social nei videogiochi

L’aspetto fondamentale dei giochi online, oggi, è quello della socializzazione. Se prima il giocatore era il lupo solitario e senza una vita, oggi ha assunto un vero e proprio ruolo sociale oltre che lavorativo” – sottolineano ancora da Gaminginsider. Parole confermate dal fatto che i giocatori oggi interagiscono, condividono un codice di condotta comune, allestiscono team per sfide o eventuali battaglie e spesso rompono lo schermo creando occasioni di dialogo e conversazioni più approfonditi. Va da sé che i principali social network abbiano deciso di integrare le proprie funzioni in maniera più approfondita. In questo senso va il progetto Facebook Gaming. Videogiochi sempre più virali, per motivi tecnici e culturali ovviamente. Oggi come oggi le maggiori innovazioni hardware e software permettono di pensare in grande, le nuove tecnologie fanno il resto e soprattutto migliorano anno dopo anno. Entrano in gioco poi aspetti culturali: i Millennials, soprattutto, risultano essere maggiormente in confidenza con le virtual room e più in generale con il concetto di “rete”. Ancora: la ormai ovunque diffusa rete internet consente connessioni rapidi e veloci ad un numero sempre più crescente di utenti. Infine, quantomeno nell’ultimo anno, il Covid-19 e le varie quarantene hanno dato spinte ulteriori, finanche insperate al settore. E le stime, per il futuro, parlano di vero e proprio boom. Per una moda che no, stavolta non passerà. Ed anzi andrà sempre più evolvendosi.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >