Art
di Simone Stefanini 10 luglio 2018

Alla scoperta del nuovo fumetto cinese, sospeso tra sogno e realtà

Abbiamo letto tre graphic novel editi da Bao Publishing e ci siamo innamorati del nuovo fumetto cinese

La casa editrice Bao Publishing, da anni si occupa di pubblicare artisti del fumetto da tutto il mondo, oltre ai best seller italiani (Zerocalcare su tutti). In occasione dell’uscita di Night Bus di Zuo Ma, un giovane artista di Pechino, abbiamo deciso di dare uno sguardo d’insieme al nuovo fumetto cinese.

Per Bao sono usciti oltre a Night Bus anche I racconti dei vicoletti di Nie Jun e Reverie di Golo Zaho. Abbiamo letto tutte e tre le graphic novel in questione, una dopo l’altra, affamati da questo (per noi) nuovo modo d’intendere il racconto per immagini e ne siamo rimasti estasiati. Tre storie diverse, disegnate con tecniche molto differenti che però sono unite dal minimo comune denominatore del sogno, che gioca con la realtà per creare intrecci misteriosi e singolari in cui perdersi.

Night Bus ha un disegno molto stilizzato, simile ai manga giapponesi degli anni ’70 nonostante il suo autore abbia 35 anni. Bianco e nero radicale per una storia che sprizza surrealismo già dalle prime pagine e gioca con il lettore, trasportato (è proprio il caso di dirlo) all’interno di un autobus notturno che vaga un po’ dove vuole e obbliga la protagonista a confrontarsi con le sue emozioni più profonde. Un viaggio strano, certo, ma necessario, scritto e disegnato da uno dei fumettisti più importanti della nuova scuola cinese.

 www.amazon.it

Compra | Amazon

 

Reverie, lo dice la parola stessa, è un sogno ad occhi aperti. Una storia che si mischia con altre storie, tutte con un fondo di verità ma intrise di poesia e amore. Sì, Reverie è di base una storia d’amore i cui personaggi sono una ragazza venuta da Giove, un ispettore che vede i suoi colleghi coi volti di animali, una ragazza piena di buchi, il pittore Edward Hopper e il compositore Claude Debussy, ambientato in una Parigi tanto strana quanto familiare. Tecnicamente disegnato in bicromia, il tratto di Golo Zhao si sposa perfettamente con le sue visioni e ci regala un’avventura toccante, che non dimenticheremo facilmente e che ha lo stesso mood delle storie più belle di Haruki Murakami.

 www.amazon.it

Compra | Amazon

 

Discorso a parte merita I racconti dei vicoletti di Nie Jun, una delle letture più emozionanti degli ultimi anni. La storia tutta tenerezza tra Yu’er, una bambina e suo nonno Doubao. La piccola è disabile e spesso viene presa in giro, ma suo nonno le inventa tutte per farla sorridere e amare da tutto il quartiere. È ambientato in una periferia cinese senza tempo e capitolo dopo capitolo, scopriamo un po’ di più di questo signore, di come ha incontrato la moglie che ora non c’è più, di come riesca a vivere con serenità la sua vita e di come regali gioia alla nipotina. Un volume a colori, splendidamente sceneggiato e disegnato da Nie Jun che grazie ai suoi pennelli riesce a rendere ancora più delicato il racconto. Un libro da far leggere a scuola, per riscoprire la bellezza delle piccole cose e il rispetto delle persone come valore assoluto.

 www.amazon.it

Compra | Amazon

Una bella iniziativa, quella di Bao (in cinese significa “tesoro”), che ci fa conoscere alcuni capolavori contemporanei del fumetto cinese, ricchi di pathos, emozione e assurdità, quella che ci piace. Li consigliamo caldamente ai fan dei graphic novel o ai semplici appassionati, perché la chiave per apprezzare la cultura di un popolo di cui conosciamo troppo poco, passa anche attraverso il fumetto.

 

 

CORRELATI >