Ha 13 anni e caccia con le aquile: la sua storia in queste fotografie stupende

Un reportage fotografico da luoghi bellissimi, per raccontare una storia mai sentita.

Art
di Marco Villa facebook 1 aprile 2014 14:03
Ha 13 anni e caccia con le aquile: la sua storia in queste fotografie stupende

Irka Bolan ha 13 anni, vive sul confine tra Kazakistan e Mongolia ed è un esperto cacciatore. Non usa fucili, né altre armi: Irka, infatti, è un falconiere e caccia con le aquile. Come lui, anche Bahak Birgen, 14 anni.

Sono i più giovani Eagle Hunters della Mongolia e hanno da poco completato il loro addestramento, che viene compiuto a strettissimo contatto con le aquile. L’addestramento dura tra i 5 e gli 8 anni, periodo durante il quale i futuri cacciatori familiarizzano con le aquile, che poi manderanno a caccia di animali come volpi e marmotte.

Le aquile vengono catturate in tenera età, nutrite e protette. Viene insegnato loro a cacciare e a riportare le prede ai propri padroni. Quando le aquile raggiungono gli 8 anni vengono liberate: viene data loro in pasto una pecora come ringraziamento e poi l’aquila viene mandata a caccia e non viene più richiamata. Sarà libera di riprodursi, permettendo così la nascita di altri aquilotti, che a loro volta verranno catturati e addestrati da giovani cacciatori.

Queste storie fanno parte di un progetto fotografico firmato da Asher Svidensky e presentato sul suo sito ufficiale. Lì potete vedere altre foto e leggere di quando Asher ha fatto provare l’emozione di lanciare e richiamare un’aquila anche ad Ashol Pan, una ragazzina che non l’aveva mai fatto. La tradizione, infatti, è esclusivamente maschile, ma presto potrebbe estendersi anche alle ragazze.

Irka Bolan:

IMG_2158

IMG_2437

 

Bahak Birgen:

IMG_4392

IMG_4651

 

Ashol Pan:

IMG_3679_2

IMG_3759

COSA NE PENSI? (Sii gentile)