Art
di Simone Stefanini 1 Giugno 2018

Teneri bulloni, la mostra dei robot di Massimo Sirelli

Massimo Sirelli è il principale esponente italiano dell’upcycling applicato all’arte. Con la sua prima personale ci presenta i suoi amati robot

Il 7 giugno inaugura al MARCA di Catanzaro Teneri Bulloni, la prima mostra personale di Massimo Sirelli, l’artista dei robot. Massimo è da alcuni anni il nome di riferimento in Italia per l’arte applicata al concetto di upcycling, quella speciale forma di creatività attraverso cui materiali di scarto vengono trasformati in oggetti il cui valore si moltiplica. Al MARCA presenterà una collezione dei robot che da anni fanno parte della sua Casa di Adozioni di Robot da compagnia – che tanto ha fatto parlare di sé – assieme a dei pezzi inediti.

 

 

Ciao Massimo, la prima domanda di rito è: quando hai iniziato a interessarti ai robot?
No no… forse non sono stato chiaro, io sono proprio un Robot, e loro sono i miei piccolini. Risposta seria, i robot sono la passione di una vita, prima ci giocavo da bambino negli anni ’80, poi li collezionavo come giocattoli vintage negli anni ’90 e infine ho iniziato a costruirli con un valore artistico nei 2000.

Dalla tua biografia abbiamo letto della Casa di Adozioni di Robot da Compagnia. Cos’è?
Un progetto bellissimo che mi ha permesso di trovare una nuova casa per tutti questi piccoli Robot, che prima ho creato e partorito e poi per mancanza di spazio, ma soprattutto di alimenti (libri di cibernetica e insalate di matematica), ho dovuto dare in adozione. Sul sito Adotta un Robot, tutti i miei bambini si presentano con la loro biografia, raccontando le loro preferenze e i loro sogni di vita, mentre io racconto da dove arrivano i pezzi con cui li ho costruiti. Attraverso un form i futuri candidati genitori possono chiedere l’adozione dei miei Robot e io valuto chi può essere il genitore più adatto.

Puoi spiegarci il tuo concetto di upcycling, di riciclo?
Il mio concetto di upcycling è un po’ diverso da quello comunemente inteso.  La definizione vuole che per upcycling si intenda l’utilizzo di materiali di scarto, destinati ad essere gettati, per creare nuovi oggetti dal valore maggiore del materiale originale. Io invece utilizzo scarti di vita. Oggetti con una storia intrinseca e quando questo storia incrocia un altro oggetto con un’altra storia nasce un la vita di un nuovo Robottino e la sua carta biografica.

 

Massimo Sirelli insieme alle sue creazioni  Massimo Sirelli insieme alle sue creazioni

 

L’intrattenimento di oggi è pieno di riferimenti ai robot e alla loro consapevolezza, basti pensare a Westworld o al videogame Detroit: Become Human. Anche se il tuo lavoro è principalmente allegorico rispetto al tema, cosa ne pensi del futuro possibile in cui condivideremo la nostra vita coi robot androidi?
Se penso che la mia vita è circondata da tutti questi Robottini che creo, e che in qualche modo mi guardano, mi parlano e mi regalano così tante soddisfazioni e nuove amicizie posso dire che i Robot ci salveranno la vita! Penso che il nostro futuro sarà circondato da macchine inteligenti, in realtà lo siamo già più di quanto ci possa sembrare, quello che manca oggi a queste macchine è l’empatia, non basta la capacità di pensiero.

Hai mai visto i robot di Boston Dynamics, così simili a quelli ribelli di una puntata di Black Mirror?
Sì li ho visti. Sono bellissimi… ma penso che quello che manca anche in loro come dicevo sopra è l’empatia. La scintilla della vita. Se una vite o un bulloncino, messa al posto di un occhio è in grado di brillare di vita vera, allora noi impareremo ad amare questi robot!

Come sarà la tua prima mostra personale?
Sarà una mostra tenerissima! Oltre 50 Robot in mostra. Un progetto espositivo enorme, una mostra per tutti. Ogni visitatore sono certo che tornerà a casa con un’emozione, un ricordo o una suggestione diversa. Scultura e scrittura si incrociano per un’esposizione ricchissima nelle suggestive sale sotterrane del Museo Marca di Catanzaro. Ci sono tanti dei miei Robot più classici: Capitan Futuro Guglielmo, Zazà Callipo, Nerone Amarelli Amanda e Primino, robot piccoli piccoli che stanno in una mano o animali giganti e robotici (il bestiario dei miei Stranimali) e poi UFO e pesci volanti e automobili innamorate.

Teneri Bulloni sarà in mostra dal 7 giugno al 30 agosto al Museo MARCA di Catanzaro

Se volete saperne di più sull’arte di Massimo Sirelli visitate il suo sito ufficiale o il sito Adotta un Robot

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >