Borrowed Time è il nuovo corto di due animatori Pixar che fa piangere tutti gli adulti

Borrowed Time è un corto sul ricordo, quello talmente potente e oscuro da segnarti la vita per sempre

Cinema
di Simone Stefanini facebook 21 ottobre 2016 12:52
Borrowed Time è il nuovo corto di due animatori Pixar che fa piangere tutti gli adulti

Uno sceriffo, stanco e trasandato, di quelli che ne hanno viste troppe, si trova sul ciglio di un burrone. In quel momento ricorda se stesso da piccolo, il rapporto con il padre, il modo in cui questi gli tramandò il lavoro da sceriffo e la sua tragica fine. Tutti questi ricordi portano lo sceriffo a fare un tremendo bilancio della propria vita e a pensare quasi di farla finita.

Senza esagerare con gli spoiler, è questa la trama di Borrowed Time, un cortometraggio di 6 minuti e mezzo firmato da due animatori della Pixar,  Andrew Coats e Lou Hamou-Lhadj, con la musica del due volte premio Oscar Gustavo Santaolalla.

 

corto-pixar

 

Visto il tema – e vista la quantità di lacrime che si versa – Borrowed Time è stato definito un cortometraggio per adulti, ovvero per persone che abbiano un’età tale da permettere di sapere che un ricordo sa essere doloroso e pieno di gioia insieme.

Mai cartone animato collegato alla Pixar è stato così oscuro, duro e intenso. Eppure la lezione che vuole impartire nei suoi pochi minuti è talmente potente da surclassare tutte le inaspettate durezze. Guardatelo e poi diteci se siete riusciti a non piangere: è una catarsi e una liberazione. Buona visione.

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)