Inside Out senza le parti con le Emozioni è un film totalmente diverso

Un video mostra il film senza le sequenze surreali. Risultato: un cortometraggio su una ragazzina che scappa di casa

Inside Out è stato probabilmente il film che ci ha fatto piangere di più nel 2015. Lo abbiamo persino definito un capolavoro, per come sono state rappresentate le emozioni di una bambina che diventa adolescente e si trova ad affrontare una serie di nuovi traumi. Tutto vero, ma se la rappresentazione delle emozioni, nel film, non ci fosse stata?

Se Rabbia, Tristezza, Disgusto, Paura e Gioia non fossero state presentate come strane e tenere creaturine che trafficano con una console? Se la loro odissea surreale ed epica non fosse mai stata mostrata sullo schermo?

 

anigif_enhanced-8848-1451864180-2 buzzfeed - Foto di gruppo con emozioni

 

Beh, se proprio ci tenete a saperlo, cadweasel, un utente Reddit, ha fatto un montaggio del film di 15 minuti togliendo tutte le sequenze astratte, quindi tutte le elucubrazioni mentali nel quartier generale delle emozioni (e anche Bing Bong, l’amico immaginario che ci spezza il cuore).

 

enhanced-24443-1451863670-1 buzzfeed - Il solo guardare questa immagine fa venire i lucciconi

 

Il risultato è un cortometraggio molto semplice e lineare in cui una ragazzina di 11 anni si trasferisce in un posto che odia e decide di scappare di casa facendo preoccupare i genitori. Bon, finito. Happy ending finale giusto per non lasciare il pubblico col cuore a pezzi.

Sì perché le cose, nella realtà, sono apparentemente molto più semplici. Non sempre la nostra faccia tradisce le nostre più vere e intime emozioni. Quindi, nonostante ogni giorno in quel mondo lì ci sia una guerra da combattere, indossiamo la nostra migliore poker face per non dare troppo nell’occhio, per non attira attenzioni indesiderate.

 

enhanced-28413-1451863218-14 buzzfeed - Ripensaci, Riley

 

Certo, se sei un’adolescente, prima o poi le emozioni salteranno fuori nonostante tu tenti di nasconderle in ogni modo,  e così anche in questo cortometraggio Riley riesce lo stesso a farci commuovere (vedi la scena del pianto disperato a scuola).

E sapete questo cosa vuol dire? Che la dannata Disney-Pixar può farci lacrimare a suo piacimento, anche senza gli effetti speciali.

 

enhanced-31119-1451863797-4 buzzfeed - E giù lacrime

FONTE | Buzzfeed

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >