I pazzi gusti del KitKat in Giappone: dal sake alla patata dolce

E ancora al tè verde, al cheesecake o alla soia edamame. Tranquilli, il sushi non c’è

Food
di Simone Stefanini facebook 5 febbraio 2016 11:11
I pazzi gusti del KitKat in Giappone: dal sake alla patata dolce

gayysh via

 

Il momento maccosa del giorno, o se preferite il più internazionale WTF! arriva quando meno te lo aspetti e 99 volte su 100 proviene dal Giappone.  Eh sì, è grazie al paese del Sol Levante se possiamo sognare ancora. Questa volta l’inventiva e la fantasia nipponica si è contraddistinta per i gusti del tutto particolari del loro KitKat.

Avete presente no? Lo snack della Nestlè composto da due barrette di biscotto ricoperte di cioccolato, perfette, secondo la pubblicità, per fare un break.

Per farlo diventare più appetibile ai palati giapponesi, il KitKat ha creato alcuni nuovi gusti. Dal primo febbraio sono disponibili quello al sake, alla patata dolce viola, alla pera, al cheesecake, alla soia edamame, alla torta di fagioli, al tè verde e al biscotto di cannella. Yum.

 

Kit-Kat-Sake-4 via

 

E diciamo pure la verità, ci piacerebbe assaggiarli tutti, perché sembrano quantomeno interessanti. Ricordiamoci che stiamo parlando di una nazione che offre agli affamati i panini al KitKat, quindi c’è una vera e propria venerazione per lo snack.  Per una volta c’è andata bene, quando abbiamo letto dei gusti strani in Giappone, abbiamo subito pensato al KitKat al sushi.

Brindiamo a questa vittoria con un po’ di KitKat al sake.

 

Kit-kat via

 

FONTE | The Verge

COSA NE PENSI? (Sii gentile)