Geek
di Mattia Nesto 14 Settembre 2020

80 anni di supereroi e fumetti Marvel al Museo WOW di Milano

Abbiamo visitato la mostra dedicata a Spider-Man, Avengers e compagnia cantante

La Marvel compie 80 anni tondi tondi di onorata e amatissima attività e al WOW – Museo del Fumetto arriva la mostra dedicata a celebrare quest’importante traguardo. Un traguardo che, come è facile immaginare, non investe certamente più solo il mondo dei fumetti.

With Nino D'Angelo

Pubblicato da Pictures from Italian profiles su Mercoledì 17 giugno 2020

 

Dopo la serie di film dedicati ai supereroi della Marvel, senza dimenticarci di videogiochi e gadget vari&eventuali ad hoc, quest’universo espanso ha finito per diventare una delle architravi più solide per capire cosa sia, oggi, il pop contemporaneo.

La mostra si sviluppa per tutto il secondo piano del museo ed è realizzata secondo un riuscito percorso cronologico: si parte dagli anni Quaranta, anni nei quali le prime strisce della proto-Marvel iniziano a trovare spazi in un mercato come quello statunitense che vedeva già rifulgere la stella della DC Comics e di Superman da quasi un decennio. Assieme alla Marvel, tra un cimelio e l’altro, tra cui alcune tavole originali veramente eccezionali (come quelle del ciclo di Elektra firmate da Frank Miller), si assiste alla progressiva modificazione e evoluzione dei costumi: fino agli cinquant’anni, infatti, si replicano sempre gli stessi schemi con super-cattivi contro super-eroi. Con i Sessanta le cose si complicano e arrivano le ben note “grandi responsabilità a seguito di grandi poteri”.

 

Tuttavia la cosa gustosa di questa mostra è che non si limita a raccontare il mondo dei fumetti. Partendo dal presupposto che la Marvel, dagli anni Sessanta, ha iniziato un lento ma ineluttabile, per dirla à la Thanos, processo di penetrazione nella cultura pop, ecco che al WOW si può ammirare tutta una serie di oggettistica a temi supereroistico davvero interessante.

Non soltanto giocattoli o action-figure infatti, ma anche porta-vivande, occhiali da sole e, perché no, pure una super-carta igienica quando “il bisogno è più impellente di un attacco del Doc Octopus”.

Quello che ci sembra mancare è un minimo di coesione in più perché, davvero, se uno non è avvezzo a questo mondo rischia di perdersi tra una statua a grandezza naturale del già citato Thanos, il gioco di Marvel’s Avengers in bella vista (ve ne abbiamo parlato qui) e  i cosplayer di Deadpool e di Black Widow che fanno capolino da ogni angolo. Però, avendo partecipato all’inaugurazione, si  è avvertita una bella atmosfera, un genuino entusiasmo per essere a contatto con una delle narrazioni principali della nostra epoca moderna.

Vera e propria sorpresa finale, invece, la sezione della mostra dedicata ai Guardiani Italiani, ovvero la versione nostrana degli Avengers. Nonostante non tutti i personaggi siano oggettivamente calibratissimi, alcuni ci hanno veramente colpito. Insomma se siete più curiosi potete fare un giro qui.

In conclusione, se state cercando la mostra definitiva sulla Marvel probabilmente potreste venire delusi da quella organizzata al WOW – Museo del Fumetto. Se però cercate un pomeriggio di svago in compagnia dei vostri supereroi preferiti, il  consiglio è di fare un salto in viale Campania: potreste trovare una vera e propria oasi della cosiddetta nona arte.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >