Geek
di Mattia Nesto 19 Ottobre 2020

L’arte della guerra di 9 Monkeys of Shaolin

Nel fine settimana ci siamo immersi nelle arti marziali del beat ‘em up di Sobaka Studio e Ravenscourt

Con ancora negli occhi l’adrenalina e la voglia di menare le mani seguendo le arti marziali di Cobra Kai (di cosa ne pensiamo della serie l’abbiamo scritto qui) ci siamo immersi, giocandolo su Xbox, in 9 Monkeys of Shaolin, titolo multipiattaforma (disponibile, oltre che per la console di casa Microsoft, per PlayStation 4, Switch e Pc) che ci ha fatto vestire i panni di un monaco guerriero che difende il proprio tempio dalle scorrerie di banditi venuti dal mare. In realtà le cose, almeno a livello di trama, non stanno esattamente così ma il fulcro del gioco non è di sicuro questo: 9 Monkeys of Shaolin è un titolo fresco, alle volte brutale ma incredibilmente soddisfacente per chi ama giocare in modo immediato e rapido combattendo utilizzando svariati stili di combattimento.

Partiamo subito da un presupposto: quando abbiamo iniziato ci aspettavamo un classico beat ‘em up, ovvero un gioco di combattimento a scorrimento in cui, via via, orde di nemici ti si parano davanti per bloccarti di proseguire. L’importante è andare avanti, “pulire l’area” e stare attenti ai materiali di cura che via via si possono incontrare. La struttura del gioco di Sobaka Studio e Ravenscourt è questa, certo, però la cosa che più ci ha stupito e la profondità e stratificazione del gameplay di questo titolo.

Infatti grazie alla possibilità di diversi skill-tree, ovvero rami di abilità, il nostro personaggio man mano che proseguirà nella propria avventura potrà impratichirsi di diversi stili di combattimento. Ad esempio si potrà scegliere di fare affidamento sulla forza brutta, con le iconiche stoccate che lanciano e impalano i nemici. Oppure si potrà optare per combattere i misteriosi banditi dall’alto, utilizzando tecniche apposite. Ma si potrà scegliere anche uno stile, diciamo così, più “obliquo”, ovvero sfruttando i sigilli magici che i monaci del tempo ci insegneranno. Ovviamente, per ogni nemico ci sarà una tipologia di approccio adatta anche se, è questo è un qualcosa di molto prezioso per un gioco come questo, non per questo bisognerà sfruttare proprio quella debolezza.

Dopo aver terminato il gioco “base” in circa sei ore a difficoltà normale, abbiamo tentato di approcciarci all’avventura in modo diverso. Per esempio in una run abbiamo scelto di attaccare seguendo un unico stile: vi possiamo dire che si va avanti ugualmente, anche se in modo molto ma molto più arduo. Abbiamo quindi alzato il livello di difficoltà e, accidenti, se abbiamo preso le più classiche delle legnate nei denti. Insomma, nonostante rimanga un titolo piccino questo, realizzato da uno studio indipendente, la profondità del combat system ci ha colpito in modo positivo. Senza considerare poi il fatto che vi saranno armi da trovare, equipaggiamenti da sbloccare e perfino alcuni monili che sbloccheranno passive niente male.

Con oltre venticinque (brevi) livelli, un bel design da acquarello (e perfettamente coerente con l’ambientazione a cavallo tra Cina e Giappone), dieci tipi di armi e una modalità co-op che ci è parsa interessante, 9 Monkeys of Shaolin è un gustoso “intermezzo” mentre attendiamo la nuova generazionale di console. E la concretizzazione di uno degli immortali motti di Sun Tzu, il celebre autore de L’arte della guerra: “Se conosci il nemico e conosci te stesso, non devi temere il risultato di cento battaglie. Se conosci te stesso ma non il nemico, per ogni vittoria ottenuta subirai anche una sconfitta. Se non conosci né il nemico né te stesso, soccomberai in ogni battaglia”.

9 Monkeys of Shaolin

Compra | su amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >