Geek
di Simone Stefanini 23 Gennaio 2015

Il vestito fantascientifico che si illumina quando lei è in quei giorni (e non solo)

Luce blu: fertile, luce rossa, mestruata, luce gialla… te lo spieghiamo nell’articolo.

Aspetta, forse abbiamo trovato la scoperta del 2015: il vestito che si illumina di rosso quando la ragazza ha le mestruazioni, oppure di blu quando è fertile. Cioè, maschietti, non so se avete capito: potrete capire da subito se è il caso oppure no di importunare le ragazze da ubriachi!  Mai più perdite di tempo, mai più giri a vuoto! Si scherza ovviamente, sappiamo che abbiamo a che fare con lettori affatto molesti.

La gènia in questione è Elizabeth Tolson, lavora nella “moda tecnologica” e ha creato due vestiti (pieni di sensori che fanno illuminare i led) ben distinti:

il Chastity Dress, dice lei, esplora un doppio standard della donna di oggi, cioè quello di mostrarsi desiderabile ma di voler rimanere pura (facendo dunque bestemmiare l’altra parte del mondo formata da ometti che il valore della castità l’hanno sempre sottovalutato) e si illumina se alla donna vengono palpate tette o culo, facendoti fare la figura del Pacciani davanti a tutti.

il Fertility Dress invece ha tre quattro tipi di colorazione, che avvertono l’uomo, oppure lo spaventano a morte: luce bianca, ragazza normale, alè, daje tutta. Luce rossa: ragazza mestruata, é inutile che continui a fare il coglione tanti stasera non ti tocca. Luce blu: fertile. Per te che sei abituato a fare il salto della quaglia con la tua ragazza (ma non nelle storie occasionali perché scemo sì, ma mica fino a quel punto), sappi che quando la tua ragazza è blu, il salto della quaglia può far nascere eredi. Decidi per un film, fingi mal di testa e a nanna, oppure condom e zitto. Luce gialla. Ecco, la luce gialla indica scarsa igiene intima. Cioè, dico io, quale ragazza andrebbe in giro con un vestito illuminato di giallo e alla pertinente domanda: “perché è giallo?” ti risponderebbe: “perché ho dimenticato di fare il bidet.”, facendoti vomitare su giaccacravattacamiciapantaloniscarpe? Speriamo nessuna. In ogni caso SIAMO SICURI CHE LA SCIENZA SIA UNA COSA A MODO? NON SAREBBE MEGLIO TORNARE ALLA SUPERSTIZIONE? Ma questa ed altre domande di valore, non troveranno mai risposta.

FONTE | designfaves.com

 

Image1 Vessel11 33378 5474 790x350 fertility2 smallfrontDSC08243 smallluciabooklet websitevesselad small Vessel Elizabeth Tolson 21 1024x680 Image1 Vessel1

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >