La Venere di Botticelli si è trasformata in una action figure di pura bellezza

Anya Kozlova ha voluto rendere omaggio alla Venere del Botticelli facendola diventare una bambola snodabile perfetta

 

Le bambole, che poi i nerd hanno ribattezzato action figure,  sono uno di quei regali natalizi imprescindibili nell’arco dell’intera età dell’infanzia. Un regalo che funge da bene-rifugio nel momento in cui il papà di turno si trovi senza regalo per la figlioletta nei giorni compresi tra il 22 e il 24 dicembre. Le bambole, però, non sono rivolte solo ai pargoletti, ma possono seguire in qualche modo la crescita della persona: esempi possono essere la bambola che spiega cosa sono le mestruazioni, oppure il bordello di bambole gonfiabili aperto pochi mesi fa a Barcellona. Per fortuna non tutte i bambolotti sono così maliziosi o mirati, a volte vogliono semplicemente rappresentare la bellezza, e questo è il caso della bambola della Venere di Botticelli.

 

 

La Venere di Botticelli, rappresentata nella Nascita di Venere dipinta da Sandro Botticelli tra il 1482 e il 1485 circa, è stata trasformata in una bambola snodabile di porcellana . L’opera è stata realizzata dall’artista russa Anya Kozlova ed è stata interamente dipinta a mano. Il risultato è stupefacente e dall’impatto fortemente realistico, rendendo degnamente omaggio all’opera rinascimentale conservata nella Galleria degli Uffizi a Firenze.

 

 UFunk

 

La action figure della Venere è snodabile e mostra tutto il corpo nudo, quindi è adatta per gli amanti dell’arte, ma anche per tutta quella serie di feticisti che adorano tali bizzarrie.

La bambola è perfetta in ogni particolare, i dettagli del corpo e del viso sono sensazionali e può assumere qualunque posizione desideriate.

 

 UFunk

 

Per saperne di più sulle spettacolari creazioni di Anya Kozlova, visitate il suo account Instagram.

FONTE | UFunk

CORRELATI >