Questo esperimento interattivo ti fa entrare in un quadro di Bruegel il Vecchio

Il Google Cultural Institute ci dà un ottimo motivo per fare pausa: tuffarci in 4K dentro la “Caduta degli angeli ribelli”

Internet
di Gabriele Ferraresi facebook 30 marzo 2016 14:54
Questo esperimento interattivo ti fa entrare in un quadro di Bruegel il Vecchio

 

Pieter Bruegel detto anche Pieter Brueghel il Vecchio (1525 – 1569) fu un pittore olandese: straordinario disegnatore, dotato di un’immaginazione scatenata e una fantasia nel creare mondi pari o superiore a quella del quasi coevo Hyeronimus Bosch, di cui poche settimane fa vi avevamo fatto entrare dentro allo stupendo Trittico del Giardino delle Delizie.

Anche l’arte di Brueghel si adegua ai tempi, e grazie al Google Cultural Institute possiamo passare qualche minuto a 360° dentro un suo quadro animato. Ed è fantastico. Perché la tela di Bruegel il Vecchio che possiamo visitare dall’interno, con un livello di dettaglio inimmaginabile è un suo quadro straordinario, pieno di visioni che col senno di oggi definiremmo lisergiche: si tratta de la Caduta degli angeli ribelli, di cui nella gallery vedete qualche dettaglio.

 

 

Realizzato nel 1562, appena settant’anni dopo la scoperta dell’America, Caduta degli angeli ribelli è un’opera della maturità di Bruegel il Vecchio: se provate a immaginarne le dimensioni, 117×162 cm, non è nemmeno così enorme come potrebbe sembrare a schermo. Volendo potete scaricarvi una riproduzione in alta: occhio che pesa sui 250MB ed è un file jpg 30000 x 21654 px, e no, non ho messo una cifra in più: pensate però all’incredibile abilità di questo artista, a come ha riprodotto olio su tela quei mostriciattoli, e i dettagli di tutti quei demoni infernali in lotta contro altre creature celesti.

 

Pieter Bruegel il Vecchio, La caduta degli angeli ribelli,  Pieter Bruegel il Vecchio, Caduta degli angeli ribelli, 1562, olio su tela, 117x162cm, Museo reale delle belle arti del Belgio, Bruxelles

 

Ok, ma cosa serve per godersi al meglio questa esperienza? Non molto in fin dei conti: uno schermo di dimensioni generose è il massimo, certo – diciamo almeno oltre i 20”? – e una connessione veloce, per spingere Youtube su qualità 4K senza patemi d’animo da buffering, e avere un paio di Google Cardboard o simile, ma di quelli potete anche farne a meno, anche senza l’impatto è davvero straordinario. A quel punto sarete pronti a passare il vostro tempo in mezzo ad angeli, demoni deformi, e tutte le assurde e inquietanti creature antropomorfe sognate da un artista eterno.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)